Crescita esponenziale dei borseggiatori a Venezia e da qualche tempo a anche a Mestre. Lo sostengono i “cittadini non distratti”

I “cittadini non distratti” esistono da 25 anni, ma non sono mai stati così preoccupati come in questi giorni. Stanno infatti organizzando una manifestazione di protesta per sabato.

Il gruppo nasce da Franco Dei Rossi, pittore di strada, e Damiano Gizzi. Dopo aver osservato per lungo tempo i borseggiatori al Ponte delle Paglie hanno deciso di intervenire. Il loro scopo è sensibilizzare cittadini e autorità circa la gravità del problema.

La maggioranza dei borseggi, sostiene Dei Rossi, viene effettuata da donne incinte, spesso accompagnate da ragazzine. Le borseggiatrici provengono dai campi Rom di Roma e Milano, continua il cittadino non distratto. La giustizia è impotente nei loro confronti se non vengono colte in flagranza di reato, conclude. La volontà è di migliorare la situazione, e in quest’ottica è stata organizzata la manifestazione di sabato.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here