Forte San Felice: al via i lavori per il recupero del Portale Tirali

Iniziati i lavori per il Restauro del Portale Tirali e della sistemazione degli spazi verdi del Forte San Felice, da parte del Consorzio Venezia Nuova

“L’avvio del cantiere per il recupero del Portale dei Tirali è un obiettivo che i cittadini aspettavano da decenni.” spiega il Vicesindaco e Assessore all’Ambiente Marco Veronese “finalmente dopo tanto lavoro si iniziano a vedere i primi fatti concreti, dopo la creazione del belvedere inizia un cantiere sulla parte più importante del Forte San Felice, un primo passo per arrivare a rendere il bene fruibile alla cittadinanza. Un obiettivo tra i principali che si è posta questa amministrazione comunale.”

L’intervento prevede la rimozione della struttura di copertura e la realizzazione di una struttura per la protezione del materiale. Questa per permetterà la catalogazione di tutti i singoli elementi. Si vedrà anche la realizzazione un rilievo planoaltimetrico georeferenziato  necessario alle attività progettuali in corso. Queste attività fanno parte degli interventi di compensazione del Mose.

Inoltre, attraverso una Delibera di Giunta, è stato approvato il progetto Interreg Italia-Slovenia UrbanSilva che prevede la realizzazione di un percorso ciclo pedonale all’interno dell’area e la valorizzazione dell’oasi naturale di San Felice.

«Ancora una volta stiamo cercando di trovare fondi europei per implementare gli interventi sul territorio – afferma l’Assessore Daniele Stecco – se il finanziamento verrà accettato il Comune di Chioggia avrà a disposizione una quota tra i 115.000€ e i 140.000€ per realizzare le opere previste ».

Il prossimo appuntamento sarà il tavolo tecnico per il Forte che si terrà lunedì 8 Aprile. Si discuterà della valorizzazione dell’osai verde limitrofa al Forte, dell’accordo di valorizzazione del bene e del ruolo del Comune nella gestione. Conclude Veronese: «Il nostro obiettivo è quello di fare del Comune un promotore culturale e turistico e garante della libera fruibilità del Forte. »

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here