Articoli di Cronaca

Centri sociali entrano nella centrale Enel di Marghera

Gli attivisti sono divisi in più gruppi e hanno occupato varie zone della centrale. Alcuni si sono arrampicati sulle strutture più alte.

150 manifestanti afferenti all’area dei centri sociali sono entrati in questi momenti con la forza, secondo quanto riferito dalle guardie giurate in servizio, presso la sede Enel di Marghera, sito sensibile per la sicurezza nazionale, dando vita ad una manifestazione estemporanea a favore del clima.

Centri sociali

L’organizzazione di un presidio non preavvisato contrasta con quanto la città di Venezia sta vivendo, in relazione al rischio sanitario di questi giorni: i manifestanti con la loro azione potrebbero determinare la mobilitazione delle forze di polizia, già totalmente impegnate per le note esigenze.

Polizia sul posto

La Questura ha scelto di monitorare la situazione, coordinando le forze in modo da contemperare le esigenze di sicurezza pubblica legate alla delicatezza del sito, con le primarie necessità dei cittadini, in questo momento in cui tutti dovrebbero essere più sensibili a quelle esigenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close