Articoli di Salute e benessere

Cavallino Treporti: presentato il nuovo distretto sociosanitario

Presentato il nuovo distretto sociosanitario unico, a Cavallino Treporti, con annessa la nuova sede del punto di primo intervento. L'investimento è stato di 2,7 milioni di euro e la struttura è pensata per soddisfare le esigenze dei cittadini e dei turisti

Un nuovo edificio della superficie di 1518 mq per un investimento da 2,7 milioni di euro a carico dell’Ulss4, il terreno concesso gratuitamente dal Comune di Cavallino Treporti, il progetto dell’opera donato da Assocamping che raggruppa le più importanti attività ricettive del litorale. E’ un esempio di collaborazione tra pubblico e privato, nell’interesse della cittadinanza e del mondo imprenditoriale, quella presentata oggi nella sede centrale dell’Ulss4.

La presentazione del nuovo distretto a Cavallino Treporti

Il commissario Carlo Bramezza, il sindaco Roberta Nesto e il presidente di Assocamping Francesco Berton, hanno presentato il nuovo distretto sociosanitario unico che nascerà in via Treportina e che proprio in questi giorni ha avuto l’approvazione della Commissione Regionale per gli Investimenti Tecnologici (CRITE).

Il nuovo immobile, posto su una superficie di 7858 mq, adiacente al supermercato di Ca’ Savio, sarà la sede del distretto sociosanitario unico di Cavallino, i cui servizi sono oggi distribuiti tra via Concordia e via Fausta (ex Regina Mundi) e ingloberà anche il Punto di Primo Intervento. Inoltre, in un fabbricato autonomo posto nella stessa area, verranno posti i servizi veterinari per garantire la separazione dalle cosiddette “attività pulite”.

Le parole di Carlo Bramezza

“Cavallino è stato inglobato all’Ulss4 l’1 gennaio 2018 e rappresentava una disomogeneità relativamente ai servizi presenti sulla costa veneta orientale, dove abbiamo località simili con esigenze simili. A distanza di pochi mesi dal cambio di Ulss è stato attivato subito il punto di primo intervento di Cavallino. Poi sono state migliorate le attività territoriali e poste in sedi più ampie e decorose.

Ora posso annunciare con orgoglio e soddisfazione che le attività territoriali verranno poste in un unico edificio: ampio, moderno, a misura di cittadino e di turista. Ciò che era stato promesso alla cittadinanza è stato fatto. Si tratta di un investimento importante, 2,7 milioni di euro, ai quali si è affiancata la collaborazione del Comune per la messa a disposizione del terreno, e di Assocamping per il finanziamento del progetto: un lavoro di squadra che ha portato a un improntate risultato”. Ha spiegato il commissario Bramezza.

Le dichiarazioni di Roberta Nesto

“Nel lontano 2017 a Venezia fu sottoscritto un protocollo che tracciava le linee strategiche per l’assistenza sociosanitaria sul nostro territorio. Oggi siamo ad un punto fondamentale dello stesso e lo dobbiamo alla determinazione del dottor Bramezza. Questa è un’opera realizzata sulle reali esigenze e non adattata. Questa è la  prima volta che accade a Cavallino Treporti in quanto in passato abbiamo vissuto di rimessa adattando edifici esistenti. Quest’opera è inoltre il frutto di una collaborazione territoriale, infatti partecipano Ulss e l’associazione che rappresenta le realtà più importanti del territorio per un bene che risponderà alle esigenze dei residenti e degli ospiti. Oggi più che mai ci rendiamo conto quanto la sicurezza sanitaria si imprescindibile nella vita quotidiana”. Ha aggiorno il sindaco Roberta Nesto.

I dettagli tecnici dell’opera

L’ingegner Antonio Morrone e l’architetto Silvia Barbaro dei servizi tecnici Ulss4 hanno descritto nel dettaglio l’opera. Il distretto unico di Cavallino Treporti sarà articolato su una superficie di 846 mq e includerà i servizi come cup-cassa, sala d’attesa, ambulatori delle varie specialità, continuità assistenziale, assistenza domiciliare, guardia medica e altri.

Il punto di primo intervento avrà una superficie raddoppiata rispetto all’attuale, passando dai 240 ai 490 mq. con all’interno sala d’attesa, accettazione, 2 ambulatori, astanteria, ambulatorio emergenze, stanza di osservazione ed altro. I servizi veterinari usufruiranno di un edificio autonomo della superficie di 182 mq.: accoglierà 2 ambulatori, sala d’attesa, segreteria-accettazione, depositi e locale tecnico. La disponibilità di parcheggi sarà garantita da una superficie dedicata di 4383 mq.

Le parole di Francesco Berton

“Un intervento fondamentale per il territorio perché rappresenta uno sviluppo continuo in termini di servizi. L’associazione ha scelto all’unanimità di collaborare perché riteniamo la nostra partecipazione una responsabilità sociale per il territorio. Sempre più il turista con famiglia prenota la vacanza verificando che nella località vi sia un’assistenza sanitaria adeguata. Questo nuovo fabbricato aiuterà dunque sia i residenti e sia i turisti”. Ha dichiarato il presidente di Assocamping, Francesco Berton.

Nel distretto unico verranno convogliate le attività presenti nelle sedi territoriali di via Fausta (ex Regina Mundi) e di via Concordia. In quest’ultima sede parte degli spazi disponibili verranno destinati alla medicina di gruppo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button