Articoli di Salute e benessere

Prevenzione al tumore al seno: incontro pubblico a Casier

Il Covid-19 non deve distogliere la nostra attenzione nell'occuparci delle altre malattie e la prevenzione deve essere sempre messa al primo posto

A Casier è stato indetto un incontro pubblico per parlare della prevenzione al tumore al seno che non deve essere sottovalutata anche nei tempi in cui il primo pensiero è l’epidemia mondiale. La pandemia causata dal Covid-19 ha concentrato la nostra attenzione sul coronavirus, ma non deve farci dimenticare che le altre malattie continuano il loro decorso.

Uno studio pubblicato su Science a firma di  Norman E. Sharpless, direttore del National Cancer Institute lancia l’allarme: in Europa nei primi 5 mesi del 2020 più di un milione di esami di screening in meno rispetto allo stesso periodo del 2019.

Il tumore al seno

Il cancro è una malattia complessa, la cui prognosi è influenzata dalle tempistiche della diagnosi e dell’intervento e prima si comincia il trattamento migliori sono i risultati. È importante agire in tempo, facendo molta attenzione a quelli che sono i cambiamenti del nostro corpo, in particolare per le donne e per la diagnosi del tumore al seno. L’arma migliore per combattere questa malattia sono infatti la prevenzione primaria e secondaria e la diagnosi precoce.

Prevenzione al tumore al seno

A tal proposito, il Comune di Casier ha organizzato un incontro durante il quale specialisti del Presidio Ospedaliero Casa di Cura “Giovanni XXIII” di Monastier, il dottor Pasquale Piazzolla e la dottoressa Monica Baldessin, chirurghi senologi, e il dottor Bernardino Spaliviero, radiologo, illustreranno le corrette metodologie di auto-palpazione e di stile di vita e le innovazioni tecnologiche nella prevenzione senologica. Durante la serata interverrà anche Michela Bardi, considerata ormai una testimonianza simbolo delle donne che possono vincere sul cancro.

L’incontro

L’incontro gratuito e aperto a tutta la cittadinanza si terrà giovedì 17 settembre alle ore 20.45 presso la sala polivalente “Paola Condotta” presso Casa Primula, via Basse,2 a Casier e rientra nei progetti di prevenzione promossi dalla “Giovanni XXIII” in vista di ottobre, mese della prevenzione.

Le parole del Sindaco Renzo Carraretto

“ Siamo molto felici di ospitare il convegno in collaborazione con la casa di Cura Giovanni XIII di Monastier, assoluta eccellenza del territorio non solo in campo senologico ma anche in molte altre discipline mediche. La prevenzione e la conoscenza sono i baluardi per vivere in buona salute, prendersi cura di sé e dei propri cari, puntare alla miglior qualità della vita possibile. La nostra amministrazione plaude a iniziative come quella di giovedì prossimo. Invito tutte le mie concittadine a partecipare, ma l’argomento riguarda tutta la famiglia, quindi mi auguro di vedere la gente di Casier e Dosson rispondere in massa all’appello. La salute viene prima di tutto, sempre”.

Informazioni per gli interessati

Chi fosse interessato a partecipare, per consentire di attuare le normative anti Covid-19, dovrà prenotarsi chiamando lo 0422 383471 oppure scrivendo a servizisociali@comunecasier.it.

Il Presidio Ospedaliero di Monastier dispone di un Servizio di Diagnostica per immagini con tecnologie di ultima generazione: Mammografi in 3D, ecografi dotati di programmi che consentono la miglior analizzabilità dei tessuti -Tac 128 slice: prima e unica nelle provincie limitrofe, consente qualsiasi tipo di diagnostica in tempi ridotti e in qualità elevata. Inoltre dispone di due apparecchiature per la risonanza magnetica; una RM 1,5 tesla particolarmente indicata per lo studio vascolare e della mammella, e l’altra 0,4 tesla aperta adatta per le persone claustrofobiche od obese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button