Servizi Salute e benessere

Cartastorie: carta regalo più bella fatta dai ragazzi del CSM

Un progetto di social art per le festività natalizie, ovvero una carta regalo disegnata dai ragazzi del centro di salute mentale di San Donà di Piave. Si chiama “Cartastorie”, ed è una carta per incartare i sogni

Il progetto Cartastorie si caratterizza per l’incrocio di tre tematiche che di solito non sono così vicine:

  • l’arte rappresentata dal pittore narrativo Andrea Zelio
  • le tecnologie, rappresentate dai Fablav, manifattura digitale
  • il sociale, con centro di salute mentale

Obiettivo di Cartastorie

L’obiettivo è ridurre lo stigma che caratterizza le persone affette da sindrome e patologie mentali. Allo stesso tempo, avvicinare le stesse al mondo sociale e ai territori a cui appartengono, attraverso la valorizzazione dei manufatti realizzati nei laboratori di pittura narrativa. Oltre ciò, anche attraverso creazione di eventi per avvicinare la popolazione al tema. E anche la realizzazione di carte-regalo o di tovagliette per la ristorazione.

Si vuole fare in modo che questo problema venga sempre più non percepito come tale ma si immagini come un’opportunità.

La pittura narrativa

I laboratori di pittura creativa e narrativa si svolgono da 15 anni al Centro di Salute Mentale di San Donà di Piave e da due anni anche a Portogruaro.

“Sono dei viaggi. – spiega Andrea Zelio – Come ogni viaggio c’è bisogno di una mappa, costituita da una storia che viene raccontata agli utenti del Centro di Salute Mentale, e diventa il fulcro per scatenare le immagini che poi vengono rappresentate.”

Riprese e montaggio Elias Manzon

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close