Articoli di Cultura e Spettacolo

Carnevale di Venezia 2020: eventi culturali del 17 febbraio

Spettacoli , concerti e mostre per iniziare la settimana centrale del Carnevale

Un lunedì all’insegna di musica e cultura al Carnevale di Venezia 2020. Due appuntamenti esclusivi in due palazzi di straordinaria bellezza a Venezia.

Carnevale di Venezia 2020

Domani, alle ore 17.00, il Museo di Palazzo Grimani ospita le dodici Marie del Carnevale. L’iniziativa è frutto della collaborazione tra l’Associazione “Venezia è: storia, arte, cultura”, l’Atelier Pietro Longhi e il museo stesso, con la regia di Raffaele Dessì. La rievocazione storica della visita di Enrico III alla preziosa collezione, oggi tornata nelle sale del palazzo e, in particolare, nella celebre Tribuna, in occasione dell’esposizione Domus Grimani, diventa l’occasione per offrire al pubblico una visita guidata speciale, alternata da rappresentazioni sceniche e intermezzi musicali del Maestro Ferdinando De Luca e del Maestro Marco Rosa Salva.

Palazzo Labia

Nel Salone da ballo del Tiepolo di Palazzo Labia (campo San Geremia) invece, il recital pianistico di Letizia Michielon, La metafora del cuore,  promosso da Agimus Venezia e Rotary Club di Venezia, in collaborazione con la Rai del Veneto, offre una preziosa occasione di intrattenimento musicale  ma anche la possibilità di contribuire ad una buona causa. L’incasso del concerto verrà infatti devoluto alla Casa Famiglia Pio X della Giudecca, fortemente danneggiata dalla eccezionale alta marea del 12 novembre 2019. L’appuntamento è per le ore 17.30.

Le mostre

Proseguono le mostre: nello spazio Badoer della Scuola Grande San Giovanni Evangelista Il Gioco, l’Amore e la Follia nell’immaginario popolare. Dalle creature dantesche alla Commedia dell’Arte con le maschere del Maestro Giorgio De Marchi ed eventi teatrali quotidiani con la direzione artistica di Eleonora Fuser; Venezia, Carnevale, l’Amore. Immagini della Venezia in maschera nella Fabbrica del Vedere (Cannaregio 3857), a cura di Archivio Carlo Montanaro con la collaborazione dell’Università Popolare, Cinit e Fondazione Archivio Vittorio Cini; Amor che nullo amato amar perdona. Eco Artvism presso lo Spazio SV (Centro Espositivo San Vidal), in campo San Zaccaria, a cura dell’artista e performer Alexandra Mas, del fotografo Marco Tassini e del team de La Bottega dei Mascareri con il maestro Sergio Boldrin; Illusion: Nothing Seems as it seems , curata da Science Gallery, presso Ca’ Foscari Zattere – Cultural Flow Zone; infine, Diorami dal Vangelo. Gesù: la vita realizzata da Francesco Bonvissuto e curata da Gianmatteo Caputo nel Santuario di Lucia, in campo San Geremia.

Cosa c’è da sapere sul Carnevale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
X