overdose

Martedì pomeriggio i carabinieri hanno salvato a Mestre un uomo incosciente e in crisi respiratoria a causa di un’overdose di eroina.

Nel pomeriggio di martedì, i militari del dipendente Nucleo Operativo e Radiomobile, durante un servizio di controllo del territorio, hanno operato il salvataggio di un uomo in preda ad una forte crisi da assunzione eccessiva di Eroina.

Intorno alle ore 14.00, una pattuglia del Nucleo Operativo e Radiomobile impegnata nel consuetudinario servizio di perlustrazione, interveniva presso una abitazione privata di via Torre Belfredo su segnalazione di un residente che aveva allertato il numero di emergenza 112.

Subito i militari si resi conto che nell’appartamento c’era qualcosa che non andava e temendo che l’inquilino fosse stato colto da un malore, allertavano sia i Vigili del Fuoco per aprire completamente la porta che era bloccata dall’interno, che i soccorsi medici.

Avuto accesso all’appartamento ci si rendeva conto che effettivamente l’uomo si trovava in preda ad una forte crisi da overdose, con perdita di conoscenza e difficoltà respiratoria, per terra vi era la classica siringa ancora intrisa di sostanza brunastra. L’intervento del personale medico permetteva il ripristino della normale respirazione ed il successivo ricovero.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here