Inseguimento tra Marghera e Mestre: bloccati due stranieri

Sfuggono al controllo dei Carabinieri: spettacolare inseguimento tra Marghera e Mestre. Bloccata e denunciata una coppia di stranieri. L’autista era senza patente

Nottata movimentata, quella di ieri, per i Carabinieri della Compagnia di Mestre, che hanno denunciato in stato di libertà due soggetti di origine tunisine, B.I.G., 23enne e B.M., 25enne, resisi responsabili di Resistenza a Pubblico Ufficiale.

I fatti sono avvenuti intorno alle 2, in pieno centro abitato di Mestre, per poi concludersi ai bordi del parco Emmer di Marghera: la pattuglia del Nucleo Radiomobile, individuata un’autovettura all’apparenza anonima in transito – una Fiat Punto che percorreva Corso del Popolo a bassa velocità – con due soggetti a bordo, ha attivato le procedure di controllo del mezzo.

Per tutta risposta, il conducente ha accelerato repentinamente la marcia, in prossimità del veicolo militare, dandosi alla fuga ad alta velocità verso l’abitato di Marghera.

Immediatamente è iniziato l’inseguimento della vettura, con contestuale invio di rinforzi coordinato dalla Centrale Operativa della Compagnia ed avviso a tutti i servizi esterni dei Comandi contermini e delle altre forze di Polizia, per cercare di intercettare i fuggitivi.

Prolungato e abbastanza rocambolesco l’inseguimento, soprattutto nella fase iniziale, quando gli inseguiti avevano guadagnato qualche centinaio di metri di distacco, sfruttando la sorpresa iniziale, la vettura iniziava manovre spericolate e a “zig-zag” percorrendo le rotonde più volte, per permettere infine ai due occupanti di fermare il mezzo ai margini di un parco pubblico e cercare di fuggire nel verde.

Nel corso del tragitto, inoltre, il guidatore dell’auto, che successivamente è stato appurato essere senza patente – poiché mai conseguita – ha imboccato contromano alcune vie di scorrimento, con notevole pregiudizio per gli altri utenti della strada anche se a quell’ora, fortunatamente, il traffico era abbastanza limitato.

Proprio a causa dell’accerchiamento messo in opera, con perfetto sincronismo anche da parte delle “pantere” della Sezione Volanti della Questura, l’auto imboccava una strada senza uscita che porta proprio al parco Emmer e autista e passeggero sono stati finalmente bloccati.

I due soggetti sono stati condotti in caserma, per l’espletamento degli accertamenti del caso, al termine dei quali sono stati denunciati in stato di libertà per resistenza a Pubblico Ufficiale, mentre l’autista è stato denunciato per aver fornito false generalità e sanzionato per guida senza patente.

Il dispositivo di controllo del territorio, rafforzato per aumentare il livello di prevenzione e contrasto ai reati predatori, verrà ulteriormente intensificato nei prossimi giorni in tutto l’entroterra mestrino.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here