Articoli di Economia e società

Caorle Wonderland aperta anche a Capodanno 2022

Niente fuochi e niente palco, ma i Mercatini di Natale rimarranno aperti al pubblico. Ingressi contingentati con Green Pass e braccialetto. Musica da remoto in filodiffusione. Attrazioni aperte.

“Caorle Wonderland” rimarrà aperta a Capodanno. Nessun palco con musica dal vivo, nessuna festa di piazza, come previsto dalle attuali disposizioni di legge. Ma il Mercatino di Natale più lungo d’Europa (1.430 metri di lunghezza con una settantina di casette natalizie) rimarrà aperto al pubblico.

Caorle Wonderland

Si potrà dunque visitare il mercatino, passeggiare tra le casette di legno, acquistare e consumare all’aperto. Il tutto accompagnati da musica in filodiffusione. Una formula ideata dagli organizzatori per poter tenere aperto la notte di Capodanno, senza eventi specifici, ma con la possibilità di fruire della location nel pieno rispetto delle normative vigenti.

Come accedere

Innanzi tutto, gli ingressi al Mercatino di Natale saranno contingentati e limitati. All’entrata ci sarà un controllo del Green Pass, obbligatorio per accedere. Non vi saranno eventi musicali, teatrali o sportivi, le attrazioni invece saranno aperte. La musica sarà trasmessa in filodiffusione attraverso gli impianti audio presenti nelle casette di Natale. Sarà il sottofondo per coloro che sceglieranno di passeggiare nel mercatino. I Mercatini rimarranno aperti fino al 6 gennaio, come previsto.

Annullati i fuochi d’artificio

Annullati i fuochi d’artificio, annullata la musica dal vivo. Annullato anche “Cimento”, l’apertura anticipata della stagione balneare con il primo tuffo nelle fredde acque del mare di Caorle previsto la mattina del primo dell’anno. Il tuffo quest’anno non si farà, rinviato tutto alla prossima edizione.

Sono da record invece i numeri registrati da questa edizione di “Caorle Wonderland”, maratona natalizia organizzata a Caorle. Dal 4 dicembre, giorno di apertura, ad ora sono stati registrati oltre 500 mila ingressi, con picchi durante i fine settimana. Un successone per il Mercatino di Natale più lungo d’Europa.

Il tutto gestito attraverso un servizio d’ordine appositamente istituito, atto a garantire il rispetto dei protocolli di sicurezza anti-Covid e il distanziamento. La cittadina si è vestita a festa per la terza edizione di questa manifestazione, della durata di più di un mese, che di fatto segna la nascita della stagione invernale per la città.

Prima del Wonderland, infatti, Caorle viveva solo d’estate. Dopo lo strabiliante successo della seconda edizione (quella pre-pandemia), quando passarono circa mezzo milione di persone, adesso anche le strutture alberghiere iniziano a credere nel progetto: sono una trentina quelle che hanno aderito per permettere ai turisti di soggiornare durante il Natale. Anche la biblioteca e il Museo del Mare restano aperti (raggiungili col trenino) ed è possibile anche visitare il campanile.

Curiosità

Tra le cose più curiose di questa edizione: la pista da sci di fondo in riva al mare. Ha suscitato talmente tanto interesse da attrarre anche atleti professionisti, arrivati con la propria attrezzatura per provare l’esperienza unica dello sci di fondo a 2 passi dal mare. La pista è un nastro di 400 metri realizzato con materiale sintetico dalla Neveplast, azienda italiana leader nella realizzazione di piste da sci artificiali in manto sintetico certificato. Una scelta fatta dagli organizzatori in ottica green: si può scivolare su una superfice sintetica, che però dà le stesse sensazioni della neve e del ghiaccio (e permette un risparmio enorme nel consumo di energia per non dover mantenere a basse temperature il ghiaccio stesso).

Giostra dei cavalli e cinema 3D

In piazza Papa Giovanni XXIII è ospitata invece la fiabesca giostra dei cavalli che girano, ma anche un cinema 3D che propone filmati e persino dei video che raccontano la città di Caorle.

In questa zona ci sono anche le casette di legno (in tutto una settantina quelle allestite) e qualche food truck (una ventina in tutto quelli confermati lungo la “Food Land” di via Roma, con specialità da tutto il mondo dal “panino col folpo” alla carne argentina, passando per il brasiliano, la pinza romana e la piadina romagnola, ma anche arancini siciliani e un occhio particolare per le tipicità caorlotte e la frittura).

Amici a quattrozampe

In Campo Bottani è presente il castello per i cani, gestito dal negozio Pet’s Home. Presente il servizio di dog sitting e addestramento per gli amici a quattrozampe, un’oasi di gioco e relax per loro dove i padroncini potranno anche comperare pettorine e biscotti. Piazza Mercato è stata invece il teatro per la casa di Babbo Natale, che ora ha lasciato il posto alla Befana.

Tra Largo Francesconi e Piazza Pio X invece svettano le due torri di questo Natale. Qui sono ospitate la Star Tower, la torre alta 37 metri che sovrasta la città, giostra panoramica d’alta quota. Più basso, ma ugualmente spettacolare, l’albero di Natale di 15 metri.

Pista di pattinaggio sul ghiaccio

Nella zona di Campo degli Oriondi è stata allestita la pista di pattinaggio su ghiaccio artificiale. Piazza Matteotti ospita invece il “villaggio dei bambini” con le giostrine con le catenine, il percorso avventura con l’arrampicata, il salterello, il trenino e la gigantesca ruota panoramica che sovrasta il centro storico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button