Si chiama centro di documentazione e d’inchiesta sulla mafia e criminalità organizzata, l’acronimo è difficile da pronunciare Cidv, ma quel che conta è la sostanza.

Nella sede dell’ex tribunale di Dolo una squadra di quattro giornalisti ha l’obiettivo di diventare una sorta di antenna antimafia in grado di collaborare con le forze dell’ordine e di informare i cittadini creando così una coscienza civile che li renda impermeabili alla criminalità di questo tipo. Il presidente di questa “equipe” è Maurizio Dianese (guarda l’intervista), consulente della commissione antimafia e specializzato nelle inchieste sulle infiltrazioni mafiose nel Veneto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here