Articoli di Economia e società

Buoni spesa: studenti del Liceo Galilei di San Donà ne donano 70

Sospesa la festa di Carnevale a seguito dell’emergenza coronavirus i fondi raccolti, 1.750 euro, diventano buoni spesa

Sospesa la festa di Carnevale a seguito dell’emergenza coronavirus i fondi raccolti diventano buoni spesa: è questa la decisione che gli studenti del Liceo Galilei di San Donà di Piave hanno adottato, dimostrando grande senso di solidarietà verso le persone più colpite dal blocco delle attività economiche.

“Abbiamo restituito la cifra a chi lo chiedeva, ma erano pochissimi – spiegano i ragazzi -. Ci è sembrato bello dare un aiuto alle persone economicamente più colpite dall’emergenza, offrendo la possibilità di una spesa”.

Buoni spesa

Sono stati gli stessi rappresentanti di istituto Pietro Montagner, Riccardo Rampazzo e Matteo Tugu nel consegnare 70 buoni spesa per un valore di 1.750 euro a spiegare al sindaco, Valerio Zoggia e all’assessore alle Politiche sociali, Roberto Rugolotto, come siano giunti alla decisione di convertire la somma raccolta per la festa – 5000 euro – in buoni da destinare ai cittadini dei comuni di San Donà, Musile e Jesolo.

Il commento del vicesindaco

“Sono colpito da questo gesto di solidarietà – commenta il vicesindaco e assessore alle Politiche Sociali di Jesolo, Roberto Rugolotto – perché coinvolge dei giovani e in particolare giovani delle scuole, che hanno dato prova di essere coscienti dei bisogni delle proprie comunità. È un esempio che testimonia la forza delle nostre comunità ed è un buon auspicio per le nostre capacità di affrontare con determinazione questa difficile fase”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close