Articoli di Cultura e Spettacolo

Big Vocal Orchestra in concerto nel Duomo di Chioggia

Concerto straordinario della Big Vocal Orchestra, l'enorme coro veneziano con più di 200 voci diretto dall'artista muranese Marco Toso Borella

Prima volta a Chioggia per la Big Vocal Orchestra, l’eccezionale formazione vocale veneziana che conta più di 200 coristi. Le loro voci, dirette dall’artista muranese Marco Toso Borella, intoneranno un repertorio del tutto fuori dal comune, sabato 14 dicembre alle ore 18.30 nel Duomo di Santa Maria Assunta a Chioggia, ingresso libero. L’evento è organizzato dal Rotary Club di Chioggia.

La Big Vocal Orchestra

Molto lontana dal coro polifonico tradizionale ma anche dal classico coro gospel, la Big Vocal Orchestra è un coro del tutto fuori da ogni schema e presenta al pubblico un repertorio che spazia dalle colonne sonore di film e musical a icone del pop rock internazionale, passando per i classici natalizi, dai Queen a Morricone, da Verdi a Simon&Garfunkel, per uno spettacolo a tutto tondo di voci, gesti, luci e parole che travolge lo spettatore per la potenza delle voci e soprattutto l’intensità emotiva.

Una musica per l’anima

“Con il nostro spettacolo- spiega il direttore Marco Toso Borella, artista a 360°, di professione pittore su vetro di Murano, scrittore e ricercatore storico, oltre che cantante, arrangiatore e direttore corale – vogliamo regalare emozioni, un sogno, un ricordo indimenticabile. Ci piace proporre uno spettacolo capace di raggiungere emotivamente ogni singolo spettatore attraverso ogni senso. Per me l’arte è proprio questo: contaminazione dello spirito attraverso i sensi che diventano i canali di comunicazione dell’anima. Quando penso alla musica io vedo colori. Così come quando dipingo: io dipingo musica. E’ anche un modo per raccontare con la musica, attraverso le voci di questi veneziani, che la città di Venezia è viva, che Venezia può ancora creare arte perchè quando lo fa, come è sempre stato nella storia, lo fa in modo straordinario”.

Una performance completa

Lo spettacolo che verrà messo in scena avrà un molteplice impatto: vocale, prima di tutto, ma anche visivo (i coristi usano molto le mani e le coreografie per accompagnare i brani), ed emotivo. Musica, voci, allestimento luci, parole scritte ad hoc dalla penna di Cristina Pustetto, regista e coordinatrice dell’attività: ogni elemento scenico andrà ad aggiungersi alla performance corale per creare un impatto emotivo travolgente per il pubblico, che si prevede come sempre numeroso.Prossimi prestigiosi appuntamenti in programma per il coro sono il 21 e 22 dicembre al Teatro Goldoni di Venezia (posti in esaurimento) e il 5 gennaio 2020 al Teatro Del Monaco di Treviso. Biglietti su www.teatrostabileveneto.it
L’ingresso in chiesa è libero fino ad esaurimento posti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Disattiva AdBlock per sostenerci

Televenezia ogni giorno mette a disposizione informazioni e contenuti gratuiti. La libertà d'informazione deve essere sostenuta e Televenezia lo fa anche grazie ai banner pubblicitari. Sostienici e disattiva AdBlock