Il murales comparso in Rio Novo è di Banksy. La conferma arriva dallo stesso artista. E’ stato lui, il re della street art a dipingere il bambino con un giubbotto salvagente e un fumogeno per l’SOS in mare. Brugnaro ha dichiarato che è pronto a vincolare il sestiere e di essere stato lui a salvare il dipinto fermando le squadra che costantemente gira a pulire i muri della città.

Banksy a Venezia

Banksy associato a Venezia continua a dunque a fare notizia dopo che ha postato un visto sul suo profilo Instagram in cui si vedono, il 9 maggio a ridosso dell’apertura della Biennale di Venezia, lui con una sua opera da Riva degli Schiavoni. Cacciato dalla polizia municipale perchè senza licenza di vendere. In realtà non è chiaro se è lui quello che compare sul video o qualche attore mandato da lui.

Banksy ha rivendicato il video è questo basta polemizzando con la Biennale che non lo ha chiamato. Dalla direzione presieduta da Baratta è arrivato un no comment: sono abituati alle provocazioni degli artisti.

Intanto il sindaco Luigi Brugnaro lo ha invitato a tornare in città anche se non condivide la battaglia contro le grandi navi. Gli do la garanzia ha concluso Brugnaro che posso esprimere le sue idee anche se non sono le mie. Le opere Banksy sono famose per taglio ironico e satirico e per i temi che trattano la manipolazione mediatica, l’omologazione, le atrocità della guerra, l’inquinamento, lo sfruttamento minorile, la brutalità della repressione poliziesca e il maltrattamento degli animali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here