La Banda Vittoria era già stata presentata in studio due anni fa, e da allora le novità sono state molte. Oggi si compone di 25 elementi, tutti volontari che a rotazione prendono parte ad eventi e concerti. Negli ultimi due anni sono arrivati a suonare con oltre 100 musicisti.

Una banda d’avanguardia

Sono una banda all’avanguardia sotto molti aspetti, Angelo Dolce infatti racconta che nell’ultimo periodo hanno avuto modo di fare non solo molti più concerti e prendere parte a diverse manifestazioni ma anche di creare ensemble di musicisti che, in accordo con i commercianti, si esibiscono durante la giornata nel centro città.

Tra gli eventi più importanti a cui hanno partecipato ricordano l’M9 e il Salone Nautico. Per quest’ultimo si sono esibiti in Piazza Ferretto che, grazie allo spazio esteso, ha reso possibile la partecipazione di più di venti musicisti. Come sottolinea Elisabetta Pallone, c’è una ricerca di repertorio ad hoc basata sul contesto, sia a livello musicale che di partecipazione. La manifestazione che ricordano con maggior affetto però è quella con l’Associazione degli Albergatori, istituita per la sensibilizzazione e la raccolta fondi a  sostegno dell’autismo. A tal proposito è stato scritto un libro da Angelo Dolce: “Manuale wagneriano per la disabilità: ideologia e metodo per una didattica inclusiva”.

Nei giorni odierni l’idea di una banda fissa non è più così comune, ed è per questo che la Banda della Vittoria ha voluto cominciare a fare rete per creare progetti di qualità con sempre più numerose associazioni. Sotto questo aspetto si stanno già muovendo, infatti non solo Elisabetta ha studiato in Inghilterra e ha stretto rapporti con la banda locale, ma si sono creati ponti, gemellaggi e scambi sia musicali che di musicisti con le loro città natali, Latina e Lecce.

Progetti futuri della Banda Vittoria

L’obiettivo principale al momento è avere una sede fissa in cui suonare e fare le prove. Stanno aspettando la conferma e il via libera per uno spazio dal Comune di Venezia.

Il prossimo grande evento che li vedrà protagonisti sarà a settembre, alla celebrazione del Sessantesimo anniversario della scuola Vecellio di Mestre.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here