Baby gang, arrestato un giovane: aveva rapinato un disabile

Lo hanno rintracciato nel tardo pomeriggio di ieri i Carabinieri della Stazione di Spinea, C.M., 21enne di Chirignago, faceva parte della baby gang, è stato colpito da un ordine di carcerazione emesso dall’Autorità Giudiziaria lagunare per i reati commessi tra il 2016 e 2017 e dovrà scontare una pena di due anni e sette mesi.

La rapina

Già noto alle forze dell’ordine per i suoi trascorsi, C.M. si era reso protagonista nel marzo del 2016 a Marghera di una rapina ai danni di due coniugi, unitamente a due suoi coetanei. Li avevano seguiti fin sotto casa e approfittando di un momento di distrazione della donna, le avevano strappato con violenza la borsetta contenente circa 100 euro e carte bancomat e di credito. Nelle fasi più concitate avevano strattonato così tanto la vittima da farla cadere procurandole dolori ad una mano e al ginocchio.

Baby gang

Nel dicembre del 2017 invece, alla guida di una Fiat Punto, poi risultata rubata, C.M. aveva forzato un posto di controllo dei carabinieri di Spinea ed era stato fermato dopo una serie di manovre pericolose. In quella occasione fu arrestato, trovato sprovvisto di patente di guida poiché mai conseguita e con qualche grammo di marijuana che dichiarò essere per uso personale.

Per il 21enne si sono aperte ieri le porte dell’Istituto penitenziario minorile di Treviso poiché minorenne all’epoca dei fatti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here