autobus

Dal 27 maggio sarà intensificata la tratta degli autobus della terraferma. L’assessore alla Viabilità: “Più corse e fermate per le linee 2, 4L, 43, 15, 12L e 9H a servizio di residenti e pendolari”

La Giunta comunale, riunitasi martedì a Mestre in via Palazzo, ha approvato, su proposta dell’assessore alla Viabilità e Trasporti, una serie di adeguamenti alla rete di trasporto pubblico locale relativo all’ambito urbano della terraferma.

Il commento dell’assessore

“Si tratta di un intervento sperimentale sulla rete automobilistica di Mestre – spiega l’assessore alla Viabilità e Trasporti – che è legato all’aumento della domanda di trasporto dalla zona Stazione/via Ca’ Marcello verso Venezia, anche in considerazione dello sviluppo ricettivo dell’area. Per questo abbiamo ritenuto necessario intensificare l’offerta del trasporto pubblico per non congestionare ulteriormente le attuali linee gravitanti nella zona, in particolare le linee 2 e 4L, molto utilizzate dall’utenza residente e pendolare”.

Le modifiche

“Nello specifico, inoltre, l’intervento prevede l’intensificazione della linea 43 portandola da 2 a 4 corse all’ora, ovvero una corsa ogni 15 minuti, estendendone l’esercizio fino alle 23 e prevedendo tre corse l’ora nei giorni festivi – continua l’assessore – Di conseguenza vengono rimodulate le linee 15 e 12L per evitare sovrapposizioni di percorso e produzione kilometrica in eccesso. Contestualmente – dichiara – si interviene sulla linea 9H, attivata sperimentalmente nel corso del 2018, mantenendo il capolinea a Villaggio Laguna/Campalto e modificandone il percorso per permetterne il transito, sia in andata che nel ritorno, in corso del Popolo e creare così un collegamento diretto verso l’ospedale dell’Angelo. Un’iniziativa che permetterà ai cittadini di poter contare su un servizio pubblico migliorato per raggiungere le strutture sanitarie. Si tratta infatti di un incremento di 695 chilometri di tragitto percorso dai nostri bus per ogni giorno feriale, di 810 chilometri al sabato e di 815 chilometri nei festivi. Un impegno che questa Amministrazione ha voluto mantenere per incentivare quanti più cittadini possibili all’uso del trasporto pubblico”.

I nuovi autobus per minimizzare le emissioni

“Con l’impegno di tutti – conclude – potremo rispettare l’ambiente e migliorare la qualità dell’aria che respiriamo riuscendo in più a fornire un servizio fondamentale per potersi muovere in città senza necessariamente ricorrere al mezzo privato. Ecco perché abbiamo aggiornato la flotta Actv, che da marzo può contare su 28 nuovi autobus di ultima generazione Euro 6, tutti dotati di porte USB per poter ricaricare i dispositivi elettronici, di un apposito sistema di abbattimento degli inquinanti per minimizzare le emissioni in atmosfera e di un circuito audio-video per seguire il percorso fermata per fermata sia tramite vocalizzazione sia con immagini sui monitor a bordo”.

Le modifiche entreranno in vigore, in via sperimentale, a partire dal prossimo 27 maggio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here