Articoli di Economia e società

Aumento delle tariffe autostradali: “Ennesimo schiaffo alla Riviera”

La protesta nelle parole di Matteo Bellomo, assessore all'urbanistica del Comune di Dolo: «Si vuole ridurre il territorio ad area di passaggio»

“L’aumento delle tariffe autostradali (leggi i dettagli) deliberato da CAV, la società della Regione Veneto costituita con ANAS per rimborsare quest’ultima delle cifre anticipate per la realizzazione del Passante di Mestre, rappresenta l’ennesimo schiaffo a Dolo e alla Rivera del Brenta”.

Con queste parole Matteo Bellomo, Assessore all’urbanistica del Comune di Dolo – commenta l’incremento dei pedaggi per la tratta Padova – Mestre appena entrati in vigore.

Aumento delle tariffe autostradali

“E’ evidente” – aggiunge l’assessore Bellomo – “come il traffico pendolare e, in particolar modo quello pesante, saranno disincentivati a utilizzare l’autostrada e si riverseranno sulla viabilità urbana lasciando, poi, il cerino, in mano ai comuni ai quali, giustamente, si chiedono interventi per liberare i centri da smog e code, di investire sul turismo, di essere attrattivi.”

Area di passaggio

“Preoccupa inoltre” – continua l’Assessore dolese – “leggere come negli impegni della Regione Veneto non si parli più di casello autostradale della Riviera. Se si aumentano le tariffe autostradali, non si investe sulla Regionale 11, il sistema di metropolitana regionale è stato depennato e addirittura l’Assessore regionale alla viabilità se ne va a Roma a chiedere la riapertura del dossier “Romea Commerciale” significa che si è deciso scientificamente di abbandonare il territorio della Riviera, manca solo che arrivino i permessi per aprire altri centri commerciali e la desertificazione dei nostri Paesi sarà completa perché ridotti, per scelta, a pura area di passaggio.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
X