Servizi Cronaca

AstraZeneca: verso lo sblocco dei vaccini

Arriva la smentita dalle indagini sui morti. "Vaccino e infarto non sono correlati. AstraZeneca può essere usato".

Servono vaccini e lo stop ad Astrazeneca sta pesando nella guerra contro il Covid-19. E’ nato l’asse Dragni- Macron contro la Merkel in favore del vaccino, dopo che non sono stati trovati nessi con i morti. Domani dovrebbe arrivare lo sblocco. GUARDA ANCHE: Zaia: “Spero nei chiarimenti di AstraZeneca. Vaccino importante”

L’accordo tra Draghi e Macron

E’ nato l’asse Draghi-Macron contro Angela Merkel. I due leader hanno messo in chiaro già da ora che giovedì, se l’Ema darà il via libera, in Italia e Francia riprenderanno le vaccinazioni con le fiale anglo-svedesi.

Da giovedì bisognerà spiegare all’opinione pubblica che AstraZeneca può essere usato, dopo giorni in cui piovono messaggi di sfiducia dai governi nazionali più importanti dell’Ue. Un compito non proprio semplice.

Indagini sulle morti dopo i vaccini AstraZeneca

Cominciamo già con il chiarire che non ci sarebbe nesso tra il vaccino del lotto ABV5811 e la causa della morte di del professore di clarinetto 57enne di Biella Sandro Tognatti. Si è trattato infatti di infarto senza trombo. Così è avvenuto anche per Annamaria Mantile, insegnante del Vomero di 62 anni, per Vincenzo Russo, collaboratore scolastico di 58 anni, e per il maresciallo dei carabinieri Giuseppe maniscalco di 54 anni.

Si attende l’esito dell’autopsia per i due casi di Siracusa e quella di Gela. Le procure indagano per omicidio colposo. Ma l’iscrizione del reato, hanno spiegato i PM, è un atto dovuto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button