Troppi postamat assaltati, quattro in una notte nella Marca e Poste Italiane corre ai ripari chiude il servizio di notte e il sabato. Proteste a Portogruaro

Quattro postamat assaltati in un sola notte. L’evento ha portato le poste italiane ad interrompere il funzionamento dei distributori di contante il sabato sera quando gli uffici sono chiusi nell’area metropolitana e nella provincia di Treviso.

La direzione d’accordo con le forze dell’ordine ha deciso che l’unico piano possibile contro gli scassinatori è quello di tenere i postamat aperti negli orari d’ufficio. Pertanto sarà necessario fare attenzione a non avere il portafoglio vuoto anche durante la settimana quando gli uffici sono chiusi, pena il prelievo con commissione da pagare.

L’iniziativa in futuro si potrebbe allargare ad altre province dato che i danni dei colpi stanno diventando ingenti. Tra danneggiamenti, manomissioni e assalto, dall’inizio dell’anno sono stati una ventina gli sportelli attaccati nel triangolo metropolitano. 8 a Padova, 6 a Treviso, 4 a Venezia e 1 a Rovigo. Oltre ai danni, i colpi, in alcune zone, hanno compromesso il servizio.

In veneto ha 500 postazioni: una ricchezza da salvaguardare.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here