Articoli Sportivi

ASD Musilemille riconosciuta “scuola calcio Elite” per il settore giovanile

La Figc ha riconosciuto l'ASD Musilemille tra le eccellenze nel settore giovanile. La società di Musile di Piave potrà ora prendere parte a importanti tornei tra cui il "Fair Play Elite" ed il "Sei Bravo".

C’è anche l’Asd Musilemille tra le società del Basso Piave riconosciute come “Scuole Calcio Èlite”. A confermarlo è il Settore Giovanile e Scolastico della Figc, che di recente ha pubblicato l’elenco delle associazioni meritevoli dell’importnte riconoscimento. Questo è arrivato al termine di attenti controlli e accertamenti sul modus operandi delle varie realtà calcistiche. La notizia è stata accolta con entusiasmo dalla società che si allena e gioca negli impianti sportivi di via Argine San Marco, ma anche dallo stesso Comune di Musile di Piave, da sempre particolarmente attento alle discipline sportive sul territorio.

ASD Musilemille

«Siamo onorati di aver ricevuto questo riconoscimento», ha detto Pierpaolo Perissinotto, presidente dell’Asd Musilemille, «che riconosce il lavoro che stiamo svolgendo per il settore giovanile. La Federazione ha eseguito dei controlli relativi ad appositi parametri. Tra questi il numero degli iscritti, la struttura sportiva e i campi da calcio, le categorie in cui la squadra è impegnata. Essere una “Scuola Calcio Èlite” è uno stimolo per continuare in questa direzione».

Tolta la prima squadra, il Musilemille conta 180 iscritti. La società è attiva dalla stagione calcistica 2015/2016. La nuova classificazione permette al sodalizio di partecipare a tornei importanti come per esempio il “Fair Play Èlite ” e “Sei bravo”.

Le parole dell’assessore

«Questa amministrazione sta investendo molto sullo sport», spiega l’assessore Giovanni Ferrazzo, «e nel miglioramento degli impianti sportivi, oltre che nelle strategie per una maggiore fruizione degli stessi. Questi risultati, uniti ovviamente all’ottimo lavoro svolto dalle società sportive, non fanno altro che confermare le scelte che abbiamo intrapreso».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
X