Truffatore online: arrestato nel suo appartamento di Mira

I Carabinieri della Tenenza di Mira hanno arrestato lo scorso weekend il truffatore online M.G., pregiudicato veneziano, classe 64, in esecuzione dell’ordine di carcerazione emesso del Tribunale di Chieti per truffe commesse nel 2015.

Il truffatore

M.G. è stato individuato nella sua abitazione, a Mira, dopo un’attenta attività di ricerca da parte dei carabinieri. E’ stato tradotto nel carcere di Santa Maria Maggiore di Venezia. Dovrà scontare una pena definitiva di 2 anni e pagare una multa di 900 euro, per le truffe commesse a partire dall’anno 2015.

Il modus operandi

Il suo modus operandi consisteva nel proporre la vendita principalmente di telefoni cellulare, ma anche di autovettura, mediante annunci online pubblicati sui principali siti e-commerce, quali subito.it – autoscout24.it, attraendo diversi utenti con prezzi decisamente inferiori rispetto alla media. Una volta presi i primi contatti con la vittima ignara, si faceva accreditare la somma pattuita tramite una ricarica su una carta prepagata poste-pay. Ovviamente la merce “inesistente”, oggetto della compravendita, non veniva mai spedita al compratore che si accorgeva della truffa troppo tardi per riuscire a rintracciarne l’autore.  Nella sua “rete truffaldina” alla quale i carabinieri hanno posto fine rintracciandolo all’interno del suo appartamento pochi giorni fa, erano finite numerose vittime di diverse città italiane.

I consigli dei Carabinieri

Si consiglia ai cittadini che effettuano acquisiti online, soprattutto in previsione delle prossime festività, di verificare sempre l’attendibilità degli utenti dei siti e-commerce e di diffidare da metodi di pagamento poco sicuri per evitare spiacevoli “sorprese”. Consigli utili li trovate anche sul sito www.carabinieri.it nella sezione “servizi per il cittadino”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here