Articoli di Cronaca

Truffò la IBM per 168mila dollari: arrestato a Fusina

La Polizia di Frontiera Marittima di Venezia ha arrestato un cittadino greco che aveva compiuto una truffa di 168.000 dollari ai danni degli Stati Uniti.

Nel week end appena trascorso gli agenti dell’Ufficio di Polizia di Frontiera Marittima di
Venezia hanno, come di consueto, effettuato i controlli di sicurezza al Terminal di Fusina
durante l’arrivo del Traghetto passeggeri proveniente dalla Grecia, collegamento estremamente sensibile sotto il profilo dell’immigrazione clandestina, ma anche per la commissione di reati transfrontalieri. Attraverso il controllo, a campione, dei passeggeri ed il profiling effettuato dagli operatori di Polizia di Frontiera è stata controllata una vettura Mercedes con a bordo due cittadini greci. In capo ad uno di essi, P.C., statunitense di 39 anni, pendeva un Mandato di Arresto emesso dall’Autorità Giudiziaria della Florida (U.S.A.), il 22.02.2005. L’accusa riguardava il reato di truffa nei confronti della IBM.

IBM

Attivate immediatamente tutte le interlocuzioni ed i riscontri con il Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia. In particolare P.C. aveva posto in essere negli anni 2002/2003 condotte fraudolente concretizzatesi nella presentazione di false dichiarazioni nei confronti della multinazionale dell’informatica IBM e l’ottenimento fraudolento di 7 processori IBM di altissimo pregio, per un valore complessivo di circa 168.000 dollari.

La pena: tra Italia e Stati Uniti

Negli Stati Uniti tale reato economico prevede una pena massima applicabile sino a 35 anni di reclusione, oltre ad altre severe sanzioni accessorie. Al termine di tutti i dovuti riscontri ed attività di rito, il cittadino greco è stato pertanto tratto in
arresto ai fini estradizionali ed assicurato, nell’attesa della procedura tra gli organi giudiziari tra Italia e Stati Uniti, presso il carcere di “Santa Maria Maggiore” a Venezia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close