In crociera con la moglie, arrestato un ricercato per truffa

Gli operatori della Polizia di Frontiera Marittima di Venezia, diretti dalla Dirigente Dott.ssa Rosanna Conte, hanno interrotto i proposti di viaggio intorno al mondo del cittadino svizzero P.R. Lo straniero stava per imbarcarsi per una crociera internazionale sulla nave Costa Deliziosa, in partenza dal Porto di Venezia nella giornata del 5 gennaio 2020. In quel momento la Polizia di Frontiera di Venezia, che in modalità puntuale e costante presidia i Terminals di imbarco/sbarco della Stazione Marittima di Venezia, lo ha sottoposto a controllo.

La crociera

Gli operatori di Frontiera hanno proceduto al controllo specialistico del P.R. che, al momento dell’imbarco, era in compagnia della moglie, anch’essa cittadina svizzera.
Gli approfondimenti investigativi, unitamente agli accertamenti svolti con il Servizio di Cooperazione di Polizia, hanno permesso di verificare che il cittadino svizzero fosse gravato da provvedimento di arresto ai fini estradizionali emesso dalla Repubblica Dominicana il 30.03.2015. Si era infatti reso responsabile in quel Paese del reato di truffa, con una pena da scontare di 2 anni e 6 mesi. Nello specifico, il P.R. aveva posto in essere più condotte fraudolente nei confronti di diverse persone all’interno della Provincia di Santo Domingo, simulando l’esistenza di una falsa società ai fini di lucro.

L’arresto

La Polizia, pertanto, dopo gli adempimenti di rito, ha arrestato il reo ai fini estradizionali. I Lo ha poi condotto presso il carcere di Santa Maria Maggiore di Venezia, in attesa del procedimento di estradizione verso la Repubblica Dominicana.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here