Articoli di Cultura e Spettacolo

Le Città in festa 2020: ad oggi già inseriti 861 eventi

Dal 2015 sono stati quasi 6000 a dimostrazione che viviamo in una città viva e pronta a sostenere l’aggregazione e la socialità tra i suoi cittadini

La Giunta comunale ha approvato, nella sua ultima seduta del 2019, la delibera che riguarda il palinsesto “Le Città in Festa – 2020”, che contiene un primo elenco di iniziative di valorizzazione e promozione dell’intero territorio comunale.

Il palinsesto

“Con la delibera approvata – spiega l’assessore Paola Mar (GUARDA L’INTERVISTA) – abbiamo voluto dare un ulteriore impulso per programmare anticipatamente un ricco calendario di eventi per il 2020. Sono state contattate più di 500 associazioni le quali hanno risposto mandandoci un primo elenco di 861 iniziative. Un punto di partenza e un numero destinato sicuramente a crescere considerati gli eventi realizzati negli anni scorsi.

Il bilancio

Partiti con 433 eventi, organizzati per i tre mesi nella prima edizione 2015, abbiamo chiuso il 2019 con circa 2100 iniziative, evidenziando come si sia rafforzato il rapporto tra l’Amministrazione e le associazioni. Cinque anni di rassegne che, rafforzandosi edizione dopo edizione, hanno raccolto complessivamente più di 7.000 iniziative. Una cifra che testimonia il nostro impegno a sostenere iniziative a favore della cittadinanza.

I numeri parlano chiaro e non possiamo che constatare quanto questi cartelloni di eventi, dislocati in tutta la città di Venezia, siano stati letteralmente attrattivi per tutte quelle lodevoli e preziose iniziative realizzate dalle tante associazioni del nostro territorio, impegnate in attività che favoriscano l’aggregazione e la socialità tra i cittadini.

Le Città in Festa 2020

E anche in questo caso i numeri dimostrano come, già tra i primi 861 eventi raccolti per il 2020, tutte le ‘città’ di Venezia siano interessate: 357 iniziative a Venezia, Burano e Murano, 221 a Mestre, Carpenedo, Bissuola e Terraglio, 101 al Lido, Pellestrina e Sant’Erasmo, 72 a Marghera, Catene, Malcontenta e Fusina e  50 a Favaro, Campalto, Tessera e Dese. Ovviamente con un occhio di riguardo ai bambini, tanto che tra tutte queste quasi un centinaio sono riservate a loro.

Grazie quindi a tutti coloro che, giorno dopo giorno, contribuiscono, con il proprio impegno, a rendere viva la nostra Città e agli uffici comunali per il supporto dato alle associazioni e tutti coloro che in tutti questi anni hanno reso possibile l’incremento delle ‘Città in Festa’, facendolo diventare un vero e proprio punto di riferimento per il mondo dell’associazionismo veneziano”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close