Articoli di Economia e società

Apindustria Jesolo e Confapi Calabria condannano lo spot contro il Nord

E’ unanime il disappunto nei confronti dello spot pubblicitario dei sindaci calabresi della Locride, nell’ambito della campagna "Riviera dei gelsomini - La Calabria da scoprire"

Roberto Dal Cin, Presidente di Apindustria Jesolo, nonché Vicepresidente di Apindustria Venezia con Delega al Turismo ha manifestato un forte e risentito disappunto nei confronti dello spot pubblicitario dei comuni calabresi della Locride, nell’ambito della campagna “Riviera dei gelsomini – La Calabria da scoprire” promossa in questi giorni. In questo video promozionale, volto a promuovere le località balneari della Calabria, infatti, vi sono contenute anche immagini delle spiagge venete con la presunzione al fatto che in esse vi sia inquinamento e non si rispettino le distanze di sicurezza necessarie per fronteggiare la diffusione del Coronavirus, rappresentando quindi un azzardo andarci.

“Politiche ambientali e sanitarie suicide, orientate al business – si afferma nello spot – hanno distrutto la sanità e consentito all’inquinamento di esplodere e causare migliaia di morti”

Apindustria Jesolo

Dal Cin, inizialmente incredulo nell’apprendere la notizia, si dice fortemente dispiaciuto e rammaricato di quanto accaduto: “Pensavo fosse una delle tante bufale che si vedono troppo spesso, soprattutto nei Social – ha commentato – ma presto mi son reso conto che si trattava di realtà. Il fatto che il suo ideatore sia il massmediologo Klaus Davi, che con la Calabria ha un legame forte ed è consigliere comunale a San Luca, aggrava ulteriormente il fatto accaduto. Ho provveduto a contattare immediatamente collega e amico Francesco Napoli, Presidente di Confapi Calabria e Vicepresidente nazionale dell’Associazione delle PMI, per confrontarmi a proposito di questo tipo di azione commerciale di quel territorio, trovando spontanea e sincera solidarietà da parte sua.”

Confapi Calabria

Napoli ha dichiarato: “A nome di Confapi Calabria, in qualità di Presidente unitamente a tutti gli organi di vertice della nostra organizzazione e al Segretario generale Confapi Rossana Battaglia, in riferimento allo spot dei comuni della Locride per la promozione del turismo al Sud in circolazione in queste ore sul web, si dissocia in toto dalle parole e dal messaggio discriminante nei confronti dei comuni del nord, colpiti maggiormente dall’epidemia da Covid-19 e che, anch’essi, più che mai in questo momento maggiormente critico, avrebbero necessità a riattivare il sistema dell’economia e della consueta vita sociale.”

La condanna, dunque, non poteva che essere unanime. Ricordiamo che Jesolo, così come tutte le realtà del litorale settentrionale, stanno facendo il possibile per fronteggiare al meglio questa emergenza, cercando di offrire i propri vari servizi mettendo al primo posto la sicurezza e la salute dei turisti, nonché dei propri dipendenti e operatori impegnati.

“Soprattutto in questo momento storico – ha concluso Dal Cin – è fondamentale fare squadra tra le varie località del Paese e non incrementare la cosiddetta ‘guerra dei poveri’, cercando di essere il più possibile attrattivi, attraverso la valorizzazione delle numerose bellezze del nostro territorio con tutte le sue peculiarità, senza il bisogno di denigrare altre località risaltando divisioni inesistenti, dal momento che anch’esse hanno la necessità di ripartire al meglio.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close