Servizi Cronaca

Aperte le case di riposo e centri per i minori e disabili

In queste ore sono cadute anche le barriere che tenevano isolate le case di riposo. L'assessore Manuela Lanzarin ha indicato le guida e ora si apre l'altro fronte, quello delle visite e gli esami sospesi per mesi. Le richieste sono in aumento del 145 %e i cup sono presi d'assalto

In Veneto riaprono le case di riposo e i centri per minori, disabili, dipendenze e salute mentale. Ne parla Manuela Lanzarin.

Le procedure anti-Covid

Si prevedono due diversi protocolli da seguire per accedere alle strutture.  Gli anziani provenienti dalle proprie abitazioni che desiderano essere ammessi saranno sottoposti ad un tampone all’arrivo e ad uno successivo, dopo quattordici giorni.  Invece, per minori, disabili e tutti coloro interessati a frequentare centri e strutture di accoglienza sarà necessario solamente un tampone prima di essere ammessi.

Case di riposo

Per quanto riguarda le visite verrà richiesto ai familiari di sottoscrivere un “patto di responsabilità” per proteggere le condizioni di salute e ovviamente di rispettare le misure di protezione e distanziamento sociale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button