Servizi Cronaca

Allarme borseggiatori: infuriano le bande di minorenni

Il mondo del crimine sta reclutando minorenni da impiegare nel borseggio dei turisti a Venezia. Il fenomeno è stato denunciato dai cittadini attenti (commercianti ed esercenti) che hanno notato un aumento delle bande di malviventi assieme all'aumento di turisti a Venezia, attirato anche dall'anomalo clima mite

Venezia scoppia di turisti e i borseggiatori imperano, e anzi hanno perfezionato la loro azione organizzandosi in bande. La prova, oltre alle denunce che arrivano nelle caserme della Polizia e dei Carabinieri, la si trova ogni giorno nei bidoni della spazzatura o tra le piante nei giardini di Piazzale Roma o della Stazione S. Lucia, dove si trovano portafogli abbandonati e vuoti.

Furti e sfruttamento di minori

Seguono da vicino il fenomeno i cittadini non distratti, che da anni combattono i borseggi e questo orrendo biglietto da visita mostrato ai turisti. Sono loro che spiegano di aver notato l’arrivo, quest’anno, di più bande dedite al borseggio, con giovanissime ragazze, anche di 13 anni, non imputabili. E quindi, oltre che di furto, si deve parlare anche di sfruttamento di minori.

L’operato dei borseggiatori

Le bande cominciano il loro lavoro la mattina, sotto gli occhi di esercenti e commercianti i loro componenti si distribuiscono, chi sugli imbarcaderi dei vaporetti e chi si muove avanti e indietro. Anche per questo vengono notati attraverso le vetrine di chi sta al banco lungo le calli invase dai turisti, soprattutto nei pressi di Rialto e San Marco.

Le difficoltà delle Forze dell’Ordine

Polizia di Stato, Municipale e Carabinieri dispongono di agenti in borghese anti-borseggio, ma sono pochi. E poi, anche quando scatta l’arresto il malvivente deve essere rilasciato a meno che non abbia accumulato almeno 3 anni di pena. E poi ci sono le donne incinte e le minorenni, non perseguibili, che appunto stanno aumentando.

Guarda anche: Escalation di aggressioni, una vittima a Conegliano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Disattiva AdBlock per sostenerci

Televenezia ogni giorno mette a disposizione informazioni e contenuti gratuiti. La libertà d'informazione deve essere sostenuta e Televenezia lo fa anche grazie ai banner pubblicitari. Sostienici e disattiva AdBlock