Radio Venezia Gossip

Alec Baldwin piange dopo la tragedia

Intervistato l'attore da George Stephanopoulos: per la prima volta dopo il 22 ottobre

Alec Baldwin piange in tv dopo la tragedia: ‘Non ho premuto il grilletto’. Si indaga ancora sulla tragedia per cercare di riscostruire le dinamiche.

Dopo un mese e mezzo dal 22 Ottobre, l’attore appare in tv. Il 22 ottobre, giorno in cui avvenne la tragedia sul set del film ‘Rust’, quando la pistola di scena in dotazione ad Alec Baldwin ha ucciso la direttrice della fotografia Halyna Hutchins.

Alec Bladwin

Alec Bladwin afferma di non aver mai premuto il grilletto contro la donna. La frase di Baldwin è solo una manciata di secondi dell’intervista che andrà in onda per intero nelle prossime ore sulla rete televisiva statunitense ABC. La frase sembra come aprire un nuovo scenario possibile dell’uccisione della povera Hutchins. Al momento però non è stata ancora fornita una spiegazione alternativa alla dinamica dell’incidente. “Il grilletto non è stato premuto. Non ho premuto il grilletto. Non punterei mai l’arma contro qualcuno per poi sparare, mai”, ha affermato visibilmente provato.

Il racconto

L’attore 63enne continua portandosi le mani al volto. “Qualcuno ha messo un proiettile vero nell’arma. Un proiettile che non sarebbe neanche dovuto essere sul set”. Racconta che è il dolore più grande della sua vita e che oggi non riesce ancora a realizzare quanto sia accaduto e come sia potuto succedere. Anche ora trovo difficile credere a quanto successo. Non mi sembra reale”, ha concluso.

Secondi comunque preziosi in cui possiamo sentire Baldwin affermare: “Non punterei mai una pistola contro una persona” e “non ho idea di come una vera pallottola sia finita su quel set”.

Il mistero sul set di Rust, insomma, continua.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button