Articoli di Economia e società

Alberto Maschio: “investire sul turismo l’avanzo di bilancio del Comune”

Alberto Maschio: il turismo è il principale traino economico della città. Senza quest'estate sarà dura per Jesolo.

Il presidente dell’Associazione Jesolana Albergatori Alberto Maschio si batte per le famiglie che non hanno più lavoro in ambito turistico. Chiede aiuti e riduzioni dell’Imu e realizzazione di opere infrastrutturali che favoriscano la destagionalizzazione.

Il presidente Aja chiede alla programmazione di intervenire sul turismo

“Avanzo di bilancio. Si facciano scelte forti per aiutare il turismo, che rappresenta il principale traino per l’economia della città e sostegno per migliaia di famiglie. Siamo pronti a dare, come sempre, il nostro apporto in fatto di idee e progetti, con spirito di collaborazione. Ed è quanto faremo”. Così il presidente dell’Associazione Jesolana Albergatori, Alberto Maschio, dopo che è emerso che l’Amministrazione comunale ha a disposizione un avanzo di bilancio di 10 milioni di euro (anche se il sindaco ha precisato che, al momento, se ne possono utilizzare circa la metà).

“Giusto pensare ad aiuti alle famiglie anche se, nel medio termine, è attraverso il lavoro che si aiutano le persone; così come apprezziamo quanto anticipato dall’assessore Esterina Idra sulla volontà di aiutare le imprese. Vorremmo, però, ci fosse una progettualità condivisa ed un forte investimento sul turismo, in tutti i suoi aspetti, perché è il modo più concreto per aiutare tutto ciò che è ad esso collegato” premette Maschio .

Ed a proposito di aiuti alle imprese, Maschio chiede venga predisposta (seppure in alcuni casi per ora bloccata) la riduzione stabile dell’Imu, per la quota in carico al Comune, oltre ad una attenzione su tutto ciò che riguarda la tassazione alle stesse imprese.

Ed ancora

Realizzare opere infrastrutturali che favoriscano la destagionalizzazione. Venga realizzato un progetto di riorganizzazione complessiva di via Bafile, che riguardi ogni suo aspetto

  • dalla ciclabile ai plateatici (non favorevoli o contrari a priori, ma sui quali va aperta una discussione all’interno di un progetto che abbia una visione d’insieme; e per quest’anno si è solo pensato di replicare quanto già fatto)
  • all’arredo urbano… affinchè diventi (o torni ad essere) veramente un fiore all’occhiello della città.

Piste ciclabili.

Venga completata la ciclabile Monaco-Venezia, nel tratto mancante, che è quello jesolano. “Sono anni che vengono finanziate piste ciclabili e qualcosa è stato fatto, ma molto lavoro deve essere ancora realizzato”, aggiunge il presidente Aja. “Il turismo “lento” e la valorizzazione del territorio anche attraverso le piste ciclabili, può diventare un elemento in più di attrazione turistica”.

Promozione turistica.

Sottoscritto lo scorso anno un accordo tra Comune, Consorzio JesoloVenice, Aja e Confcommercio per un piano strategico di rilancio della città, attraverso la società White Marketing and Communication, agenzia di marketing di Milano: è necessario spingere in modo forte su questo progetto.

“Si investa in modo importante nella promozione turistica della località: che non significa (solo) acquistare qualche spot o vendere qualche gadget. E, per quando sarà possibile, si investa su eventi di grande spessore, tali da smuovere importanti flussi turistici, anche in momenti di cosiddetta bassa stagione, così come si sta cercando di fare con alcuni eventi sportivi di indubbio valore anche internazionale”.

Spiaggia della Pineta

Il presidente Aja chiede, dunque, la realizzazione, in accordo con la Regione, di interventi strutturali nella spiaggia della zona Pineta. Ogni anno stretta nella morsa del meteo ed a rischio per la stagione estiva. “In ogni caso l’associazione, come sempre, è al lavoro ed a disposizione per elaborare dei progetti e comunque confrontarci sull’utilizzo delle risorse a disposizione, convinti che ognuno, nel rispetto dei rispettivi ruoli, possa dare il proprio e importante apporto, per il bene della città” conclude il presidente Alberto Maschio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button