14 concerti alla scoperta degli organi storici della città di Venezia. Il Festival Internazionale Gaetano Callido ci incanterà con pagine di musica sacra.

Anche quest’anno Il Festival Internazionale Gaetano Callido proporrà bellissime pagine di musica sacra nelle sei chiese con strumenti più prestigiosi di Venezia: il Nacchini a San Giorgio, il Mascioni ai Carmini, il Bazzani ai Gesuati e il Callido a San Trovaso, San Polo e San Pantalon.

Lo scopo dell’ideatore del Festival, il giovane organista veneziano Nicolò Sari, è quello di unire la melodia dell’organo con quella di altri strumenti come il flauto o il violino e aggiungere anche l’elemento della voce umana.

Venerdì 13 Luglio ci sarà il concerto inaugurale nella Chiesa di San Trovaso con l’organista tedesco Franz Hauk e la violinista georgiana Theona Chkeidze.

Uno degli eventi più importanti del festival sono i Concerti del Vespro che si terranno a settembre nella Basilica di San Giorgio Maggiore in collaborazione con la comunità monastica benedettina.

La novità di quest’edizione è la Monteverdi Madrigal Week durante la quale verranno invitati cantanti da tutto il mondo a studiare i madrigali scritti a Venezia da Claudio Monteverdi con esibizioni finali di allievi e docenti il 27 Luglio. Tra i tanti artisti partecipanti possiamo trovare Alessandro Alonsi, Luca Scandalito, Maso Mazzoletti, gli spagnoli Ana Aguado e Arturo Barba Sevillano, il tedesco Franz Gunther, la danese Inge Beck e Nicolò Sari stesso.

Tutti i concerti dal 13 Luglio al 29 Settembre inizieranno alle 21.00 e sono ad ingresso libero.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here