Articoli di Cultura e Spettacolo

CineWeekend: nelle sale “1917”, “Figli” e anche il cucciolo Tappo

Nei cinema: il pluricandidato agli Oscar "1917" di Sam Mendes, "Figli" scritto da Mattia Torre e il film di animazione "Tappo-Cucciolo in un mare di guai".

“1917” di Sam Mendes, il candidato a ben 10 premi Oscar

Poche uscite, oggi al cinema, dove spadroneggiano ancora i Me contro Te e “Tolo tolo” di Checco Zalone, ma pure “Hammamet” di Gianni Amelio, sugli ultimi anni di Bettino Craxi, non sta andando male! Da oggi si può vedere “1917” (TRAILER) di Sam Mendes, in corsa per ben 10 premi Oscar, dopo aver già vinto i Golden Globe per il miglior film drammatico e il miglior regista. La vicenda, ambientata nell’anno del titolo, ci porta nel cuore della Grande Guerra, sul fronte francese, per seguire la missione apparentemente impossibile di due soldati inglesi: in una corsa contro il tempo, devono attraversare il territorio nemico e consegnare un messaggio che arresterà un attacco mortale contro centinaia di soldati.

“Figli”, l’ultima commedia agrodolce scritta da Mattia Torre

Grande attesa anche per Figli, il film che avrebbe dovuto segnare l’esordio alla regia di Mattia Torre, lo sceneggiatore scomparso prematuramente l’anno scorso, autore tra l’altro della serie cult “Boris”. Ne ha raccolto il testimone Giuseppe Bonito che con Valerio Mastandrea, Paola Cortellesi e diversi comprimari già nel cast di “Boris”, racconta una storia semplice eppure complicatissima: una coppia affronta l’arrivo di un secondo figlio, che rischia di mettere in crisi la loro relazione.

Il film di animazione “Tappo – Cucciolo in un mare di guai”

Per i più piccini c’è Tappo – Cucciolo in un mare di guai, le vicissitudini di un cagnolino abituato a vivere nel lusso che, dopo la morte della sua amata e ricca padrona, viene cacciato di casa e per la prima volta deve imparare a cavarsela da solo nel mondo reale. Dopo mille avventure nella grande città, trova un nuovo padrone in una ragazza che sogna di diventare una cantante famosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
X