Articoli di Cronaca

Ruba un costoso drone: denunciato corriere infedele

Il dipendente di una delle ditte di trasporto che opera all'aeroporto di Venezia è stato incastrato dalle telecamere. Sperava che l'ammanco di un solo pezzo da uno stock di 50 non desse nell'occhio

I Carabinieri della Stazione di Tessera di stanza all’interno dell’Aeroporto “Marco Polo” hanno recuperato un costoso drone, nuovo fiammante in arrivo dalla Cina, restituendolo al rivenditore per l’Italia che lo aveva acquistato in un lotto di 50 e che lo stava aspettando, invano, poiché era sparito dal magazzino di una delle tante ditte di corriere internazionali operanti nello scalo.

Le indagini

Le indagini dei Carabinieri, attraverso l’analisi delle immagini del sistema di videosorveglianza, hanno portato all’individuazione e al deferimento in stato di libertà del responsabile, un dipendente della ditta di trasporti e logistica della sede di Tessera.

Il drone

L’uomo aveva prelevalo dal magazzino uno dei cinquanta costosi velivoli e se l’era portato tranquillamente a casa, forse sperando che l’ammanco passasse inosservato, addirittura attivando incautamente il dispositivo fornendo i dati personali.

Il ladro

La denuncia del rivenditore e i successivi accertamenti dei Carabinieri permettevano però di arrivare al responsabile, richiedendo ed eseguendo una perquisizione domiciliare, al termine della quale veniva rinvenuto il drone, che verrà restituito al rivenditore nelle prossime ore. Per il mediocre epigono di “Lupin” scattava invece la denuncia in stato di libertà per furto aggravato.

Specifici servizi di intensificazione del controllo del territorio verranno posti in essere per tutta la settimana, a contrasto dei reati predatori e delle manifestazioni di illegalità più sentite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button