Articoli di Economia e società

Actv, i residenti sotto accusa: sono i più grandi evasori

La stoccata di Giovanni Seno nei social, è finita subito nel mirino degli utenti. Sul totale degli evasori, infatti, almeno uno su due parla veneziano.

Continua il confronto sul web tra i vertici di Actv e gli utenti dopo le aggressioni subiti da tre autisti e un marinaio nello scorso fine settimana. Ad infiammare gli animi si è aggiunta la dichiarazione del direttore generale di Avm Giovanni Seno il quale dopo aver sottolineato che i comportamenti violenti sono di chi non paga il biglietto ha aggiunto che si tratta soprattutto di residenti: Apriti cielo.

La stoccata del numero uno di Actv, nei social, è finita subito nel mirino degli utenti. Volenti o nolenti, però, questa è la statistica. Sul totale degli evasori, infatti, almeno uno su due parla veneziano.

«Fortunatamente – precisa Seno – siamo di fronte a una percentuale di evasione molto bassa: 2 o 3 per cento sulla navigazione, 5/7 per cento sul servizio urbano, 10/11 per cento su quello extra urbano. Solitamente, chi evade è il residente che usa occasionalmente i mezzi pubblici. Chi, cioè, sale sperando di non trovare il controllore. Il nostro utente abituale è abbonato».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close