Servizi Cronaca

Acqua alta eccezionale a 134 centimetri

Acqua alta eccezionale nella notte tra giovedì e venerdì a Venezia: 134 centimetri il livello raggiunto

Nuovi spaventosi sviluppi per l’acqua alta a Venezia: tra giovedì e venerdì il livello ha raggiunto i 134 centimetri, il precedente più alto in Aprile risale al lontano 1936, quando si erano toccati i 147 centimetri.

L’ondata di maltempo degli ultimi giorni che ha coinvolto tutto il nord Italia è culminata con il forte vento di Scirocco che ha gonfiato la marea nella città veneta. Verso le 23.40 la marea ha raggiunto la quota massima di 134 centimetri. La caduta della neve fino a mille metri ha costretto Veneto strade a chiudere il passo di Valparola al confine tra il bellunese e la provincia di Bolzano, del Passo Pordoi, lungo la 48 delle Dolomiti, e del Passo Falzarego. Continuano a preoccupare il Piave a Ponte della Priula e il Brenta a Bassano del Grappa.

Per l’allagamento del cantiere del ponte di Bassano alle 6 di stamattina è stato chiuso il passaggio pedonale. Chiuso anche il ponte Bailey a Ponte della Priula per ragioni di sicurezza. Notevoli svantaggi per i cittadini locali per via del traffico deviato, con tempi allungati di almeno 20 minuti.

Intanto in tutto il Veneto il tempo è in graduale miglioramento, ma per Venezia è ancora prevista acqua alta: questa mattina i mareografi segnavano 129 centimetri di acqua alta, misura con la quale il centro storico si allaga del 50 %. Per stasera è previsto il codice giallo, con il prossimo picco fino a 100 centimetri previsto per le 23.50.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close