Servizi Economia e società

Abano Terme: accese le luminarie. Le luci della speranza

Nonostante la grande sofferenza che sta vivendo il settore delle terme, con due terzi dei lavoratori a rischio, il comune di Abano Terme ha voluto anticipare l'accensione delle luminarie cercando di far sognare soprattutto i bambini

Venerdì 20 novembre ad Abano Terme si è svolta l’accensione del primo albero del Natale 2020. E’ un momento toccante che prosegue durante il weekend del 21 e 22 novembre, giorni che hanno visto l’illuminazione di piazze, viali e parchi.

Natale ad Abano Terme

La magia del Natale ha avvolto l’atmosfera della città, in anticipo di 2 settimane rispetto alle tempistiche ordinarie. Si vuole regalare calore e speranza ai cittadini, si sente vivido il bisogno di vicinanza e unione tra le persone, così lontane, sole e messe in difficoltà da questo durissimo anno.

Le luminarie, ancora più ricche e scintillanti degli anni scorsi, sono presenti nelle zone più significative della città. Questi si ritrovano ad essere circondati dal vuoto, niente turisti, locali chiusi, e tanta preoccupazione ed incertezza per il futuro.

Il sindaco di Abano, Federico Barbierato

L’accensione anticipata è dovuta alla volontà di andare incontro alle richieste del territorio, le imprese e i lavoratori che sono molto preoccupati per la situazione. Il Natale potrebbe essere un momento di ripresa, nonostante la limitazione dei trasporti. Le luci e i colori e le novità ricorrenti in ogni anno, sono allo scopo di dare gradimento e  agli occhi e all’udito.

Si continuerà fino a gennaio, confidando in una timida ripresa. Alla base vi è lo scopo di divenire un punto di riferimento per i Veneti che volessero apprezzare la magica atmosfera delle classiche illuminazioni, e di novità particolarmente interessanti.

Tra queste vi è l’illuminazione degli alberi in Viale Terme con il tricolore, in segno di patriottismo, di identità e responsabilità. Un territorio che ha dimostrato solidarietà e continua a resistere nonostante le difficoltà.

Ermanno Berto, assessore delle attività produttive

Le condizioni di quest’anno non permettono manifestazioni, come concerti e cori, per questo motivo si punta sugli addobbi e sugli allestimenti delle luminarie.

Tra le novità vi è una grande sfera a Parco urbano termale, la quale si illuminerà a tempo di musica; all’Hotel Orologio viene proiettato un video mapping tutti i fine settimana, e dal 24 dicembre al 6 gennaio, dalle ore 17:00 alle 22:00. Inoltre saranno presenti due grandi sculture artistiche di Babbo Natale , che l’assessore invita ad andare a scoprire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button