Articoli di Cronaca

67° edizione del Palio delle Antiche Repubbliche Marinare

Domenica 11 settembre alle ore 18 torna a Pisa un altro momento clou del calendario annuo della stagione di voga

A una settimana di distanza dalla tradizionale Regata Storica, domenica 11 settembre alle ore 18 torna a Pisa un altro momento clou del calendario annuo della stagione di voga: la 67esima edizione del Palio delle Antiche Repubbliche Marinare. L’appuntamento recupera l’edizione del 2020, che non si è disputata a causa della pandemia da Covid-19. Dopo una gara conclusa al fotofinish alle spalle della trionfante padrona di casa Amalfi nella scorsa edizione di giugno. Gli atleti veneziani sono pronti per la rivincita, e tornano sul campo di gara nelle acque dolci del fiume toscano Arno.

Palio delle Antiche Repubbliche Marinare

Stesso equipaggio, stessa fame di vittoria, alimentata, in parte, dalle recenti vittorie di due atleti del galeone veneziano. I fratelli Jacopo e Mattia Colombi che hanno trionfato nell’ultima edizione della Regata Storica. Vincitore nella gara regina dei gondolini a due remi Jacopo, che ha conquistato la prestigiosa bandiera rossa insieme ad Andrea Ortica. Bandiera rossa anche per Mattia, che ha sbaragliato gli avversari nella competizione delle caorline a sei remi, vestendo la maglia della Città di Caorle.

L’equipaggio veneziano scenderà nelle acque di Pisa pronto a conquistare una vittoria che manca dal 2019. Quando a trionfare per la 34esima volta, in casa, fu proprio Venezia e soprattutto dopo il secondo posto ad Amalfi. Ancora una volta al timone Stefano Morosinato e a seguire Davide Stefanile, Sebastiano Carrettin, Pietro Cangialosi. Mattia Colombi, Nicola Zorzetto, Gustavo Ferrio, Tommaso Santi e Jacopo Colombi. Pronti a subentrare in caso di necessità Davide Menegazzo, Gabriele Bastasi, Lorenzo D’Ambrosi e Giovanni Poli.

Galeone verde veneziano

Una sfida a colpi di remi lunga 2 mila metri, che vedrà il galeone verde veneziano sfidarsi contro la padrona di casa Pisa, Amalfi e Genova. Uno specchio d’acqua molto più calmo quello del fiume Arno rispetto al mare aperto del golfo amalfitano, che nasconde però numerose insidie. I quattro galeoni in gara, infatti, non partiranno da un blocco di partenza comune, ma piuttosto da posizioni leggermente sfalsate all’altezza del Ponte dell’Aurelia. In modo da poter riuscire ad eseguire la curva finale, che si trova a pochi metri dall’arrivo a Scalo dei Renaioli. A precedere la gara di domenica, sabato 10 settembre alle ore 16.30 lungo l’Arno si disputerà la competizione del Palio remiero con equipaggi misti, . Dove la Città di Venezia sarà rappresentata dall’equipaggio tutto al femminile delle Università Veneziane – CUS Venezia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Disattiva AdBlock per sostenerci

Televenezia ogni giorno mette a disposizione informazioni e contenuti gratuiti. La libertà d'informazione deve essere sostenuta e Televenezia lo fa anche grazie ai banner pubblicitari. Sostienici e disattiva AdBlock