Servizi Economia e società

50 bambini puliscono la spiaggia di Jesolo

a Jesolo una cinquantina di bambini hanno partecipato alla pulizia della spiaggia, l'iniziativa è partita dalla guardia costiera di Jesolo e Cavallino Treporti e dal consorzio Arenile dei Pioppi

Un’importante iniziativa partita dalla guardia costiera coinvolge 50 bambini della scuola dell’infanzia Camerotto di Santa Lucia di Piave. Hanno raccolto bottiglie di plastica, mozziconi di sigaretta, cartine degli snack e anche bicchieri, sul tratto di spiaggia antistante piazza Brescia a Jesolo.

La pulizia della spiaggia di Jesolo

Francesco Sangermano, tenente di Vascello della guardia costiera Cavallino Treporti: il nostro impegno è quotidiano perché crediamo che l’ambiente abbia bisogno di tutti, sopratutto dei più piccoli perché il futuro è loro. La plastica nei fiumi, laghi, mari è uno degli aspetti più dannosi per l’ecosistema marino e costiero. Si stimano diversi milioni di tonnellate di plastica che ogni anno finiscono nei nostri laghi.

Oltre a una buona azione di pulizia i bambini hanno imparato quanto sia importante il corretto smaltimento dei rifiuti. Sempre i rappresentati della guardia costiera si sono soffermati a raccontare la plastica e i suoi effetti dannosi per l’ambiente, da dove nasce, quanto può essere, ed è stata utile all’uomo, ma che ora sta diventando dannosa.

Una buona azione

Delle iniziative elogiate anche dal presidente del Veneto, Luca Zaia, e che stanno prendendo sempre più piede, anche dopo le tonnellate di rifiuti che si sono riversati in conseguenza alla piena del Piave di novembre 2018.

Non è difficile trovare anche singole persone, giovani e anziani, che compiono un gesto in più nei confronti dell’ambiente. I rifiuti che si trovano maggiormente sulle spiagge sono plastiche, ma anche carte e mozziconi di sigaretta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close