Venezia: domenica la 45esima edizione della Vogalonga

Venezia rinnova il legame con la tradizione del remo. E’ stata presentata questa mattina a Ca’ Farsetti la 45esima edizione della Vogalonga, che si svolgerà domenica 9 giugno su un percorso di circa 30 chilometri.

La presentazione

Si tratta di una regata non competitiva che ogni anno attira nel Bacino di San Marco migliaia di persone e imbarcazioni da tutto il mondo. Sono 1948 gli equipaggi iscritti a questa edizione, per 7.410 vogatori provenienti da 33 nazioni di tutti e 5 i continenti. All’incontro con la stampa hanno partecipato anche il consigliere delegato alla Tutela delle tradizioni, Giovanni Giusto, e i rappresentanti del Comitato organizzatore della regata, tra cui il presidente Ermenegildo Rosa Salva.

L’importanza della Vogalonga per Venezia

“Venezia ha un richiamo talmente grande che in questi giorni arriveranno persone da tutto il mondo per difendere il suo messaggio ambientalista, che si mantiene uguale anno dopo anno e che non dobbiamo sottovalutare – ha dichiarato il consigliere delegato Giusto – Sarà un giorno straordinario, durante il quale si concentreranno in città tantissime presenze positive. E’ il turismo sano che vogliamo. Sono i cittadini del mondo che vogliono sostenere e difendere Venezia. Credo che la città debba molto alla Vogalonga. Ringrazio, anche a nome del sindaco Luigi Brugnaro, la famiglia Rosa Salva per l’ostinazione e la caparbietà nel regalare anno dopo anno una domenica di cui andare fieri”.

Non è mancato un appello del consigliere a coloro che raggiungeranno la città nelle prossime ore: “Ricordatevi che Venezia è una realtà viva che deve essere rispettata nella sua quotidianità – ha sottolineato – Rispettate le norme della nostra navigazione interna senza creare ingorghi o problemi in rio Novo o in Canal Grande”.

Il percorso

Lo “start” è previsto alle 9 di mattina, e sarà contraddistinto dal tradizionale colpo di cannone anticipato dall’alzaremi. I partecipanti raggiungeranno poi Sant’Elena, costeggeranno le Vignole, Sant’Erasmo e San Francesco del Deserto per poi giungere a Burano e costeggiare in seguito le isole di Mazzorbo, Madonna del Monte e San Giacomo in Paludo. Tappa successiva è Murano, attraversando il suo Canal Grande, per poi tornare a Venezia lungo il canale di Cannaregio e il Canal Grande. L’arrivo è fissato all’altezza di Punta della Dogana, dove saranno consegnati premi e attestati di partecipazione.

Deviazioni vaporetti Actv

La Vogalonga coinvolge gran parte della città, per questo motivo le corse dei vaporetti Actv subiranno delle rimodulazioni. Il Settore Mobilità e Trasporti del Comune ha emanato un’ordinanza con le disposizioni di regolazione del traffico acqueo nelle aree di sua competenza in occasione dello svolgimento della manifestazione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here