Quattro borseggiatrici colte sul fatto a Venezia

Quattro note borseggiatrici, due maggiorenni e due minorenni, sono state arrestate in flagranza di reato dalla Polizia locale a Venezia

Ennesima attività con arresti della Polizia locale di Venezia a contrasto dei borseggi nell’area di accesso al centro storico. Sabato 12 gennaio, infatti, gli agenti della sezione di Piazzale Roma e del Nucleo operativo hanno stretto le manette ai polsi di quattro note borseggiatrici di nazionalità bosniaca e croata, due maggiorenni e due minorenni, che da tempo agivano in tutto il territorio nazionale, senza escludere il capoluogo lagunare.

L’intervento è scattato un quarto d’ora prima delle 10, quando un operatore in uniforme, intento a controllare la viabilità a Piazzale Roma, è stato avvicinato da un turista brasiliano che, in modo estremamente concitato, spiegava che una sua connazionale era stata appena derubata da quattro ragazze, una delle quali momentaneamente bloccata dagli altri componenti della comitiva. Per guadagnarsi la fuga, la giovane aveva aperto la giacca facendo cadere a terra passaporto e portafoglio appena trafugato, scappando di corsa al pari delle sue complici.

Le quattro sono state però subito individuate da una pattuglia della Polizia locale intervenuta di rinforzo lungo fondamenta Santa Chiara: il quartetto è stato poi portato nella sede del Nucleo operativo del Corpo. Lì le sospettate (tutte gravate da numerosi precedenti specifici) sono state identificate: sono finite in manette H.H., cittadina croata di 19 anni, C.T., sua coetanea e connazionale, A.A., croata di 17 anni, H.Z., bosniaca sedicenne.

Al termine degli accertamenti per loro è scattato l’arresto: le due minorenni sono state trasferite al carcere minorile di Treviso mentre le maggiorenni sono state trattenute, sabato e domenica, nella cella di sicurezza della Polizia locale a Santa Croce. Stamattina, infine, sono comparse davanti al giudice per la direttissima, che si è conclusa con la condanna rispettivamente a 1 anno e a 8 mesi di reclusione con divieto di dimora nel Comune di Venezia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here