La Giunta stanzia 3,3 milioni di euro per la manutenzione della città storica, delle isole della Laguna Nord, del Lido e di Pellestrina

La Giunta comunale, riunitasi ieri nella sede municipale di Mestre, ha approvato, su proposta dell’assessore ai Lavori pubblici Francesca Zaccariotto, quattro delibere riguardanti la gestione territoriale del centro storico e delle Isole di Venezia per un totale di 3,3 milioni di euro.

Nello specifico si tratta di due delibere riguardanti il centro storico; la Giunta ha dunque dato il via libera a tali progetti di fattibilità tecnico-economica: la prima fa riferimento a Venezia Nord per un totale di 1,3 milioni di euro. La seconda invece riguarda Venezia Sud per 1,2 milioni.

In particolare si procederà con la manutenzione della viabilità pedonale e acquea. A queste si aggiungerà la manutenzione delle fognature pubbliche, delle ringhiere, dei parapetti, delle iscrizioni stradali, la segnaletica orizzontale e verticale ed elementi di arredo urbano.

Per le altre due delibere la Giunta ha invece approvato i progetti definitivi per la gestione territoriale delle isole della Laguna Nord, per un valore di 300mila euro e delle isole del litorale di Lido e Pellestrina per ulteriori 500mila euro.

Il progetto interesserà la manutenzione della viabilità carrabile pubblica di Sant’Erasmo, del Lido e Pellestrina, la gestione delle fognature, degli impianti di sollevamento e della cabina di telecontrollo di Burano, Mazzorbo e Pellestrina. Zaccariotto spiega che l’impegno dell’Amministrazione per garantire la sicurezza e il decoro del territorio di Venezia continua.

Il ruolo di Insula Spa

Tutte e quattro le delibere prevedono interventi affidati a Insula Spa. Si tratta per la maggior parte dei così detti interventi a chiamata, ovvero tutte quelle manutenzioni ordinarie che vengono segnalate a Insula o da soggetti pubblici o direttamente dai cittadini. Le segnalazioni possono venire tramite numero verde o mail.

Sempre per quanto riguarda la gestione territoriale, il 35% delle segnalazioni riguarda problematicità legate alle pavimentazioni, il 22,5% le fognature e le caditoie. Il 9% invece i ponti, il 6% la pavimentazione stradale, il 5% le opere di arredo urbano e il resto altre varie tipologie.

Nicola Picco, presidente del Cda, dichiara che Insula ha ricevuto in un anno 2.184 segnalazioni di intervento. La società è riuscita a dare risposte concrete al 70% delle segnalazioni. Il restante 30% però riguarda segnalazioni che vengono ripetute, altre che non sono di competenza.

Le segnalazioni poi che si riferiscono ad interventi importanti, diventano la base su cui sviluppare futuri progetti. Per alcuni però serve chiedere un finanziamento specifico all’Amministrazione. Un esempio le recenti asfaltature del Lido.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here