Home Love in Venice Volo dell’Asino dalla torre di Mestre 2018

    Volo dell’Asino dalla torre di Mestre 2018

    244
    CONDIVIDI

    A fare da contraltare al volo dell’aquila in piazza San marco ci ha pensato anche quest’anno il volo dell’asino dalla torre di Mestre, con le Marie, il sindaco e piazza Ferretto strapiena.

    Mentre a Venezia Renzo Rosso si calava dal campanile di San Marco, a Mestre l’irriverente asino del Carnevale mestrino faceva il verso al più blasonato Volo dell’Angelo e si spostava volteggiando nel cielo, dalla Torre Civica al palco di piazza Ferretto. Allo scoccare delle 12, accompagnato dalla divertente musica dei Tamarros e in compagnia dei campioni dell’associazione sportiva Spes di Mestre, l’asino – realizzato per il Carnevale di Venezia dagli artisti del Molino Rosenkraz – è volato sopra le teste di maschere e passanti ed è stato accolto sul palco dal sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, e dall’assessore comunale al Turismo Paola Mar. Sono intervenuti, tra gli altri, la presidente del Consiglio comunale, Ermelinda Damiano il consigliere delegato alla Tutela alle tradizioni, Giovanni Giusto, il presidente della Commissione consiliare Sport, Matteo Senno. Gli amministratori hanno portato i saluti del Comune di Venezia e invitato i cittadini a godersi il momento di festa.

    “Sono orgoglioso di essere qui a Mestre – ha esordito il primo cittadino – perché a Mestre c’è il nostro futuro: ci sono i giovani, ci sono le famiglie. Dobbiamo migliorare sempre di più, Mestre deve diventare il luogo della modernità, è qui che possiamo rischiare, perché è una città rock, una città giovane. Dobbiamo far ripartire la fabbriche di Porto Marghera – ha continuato il sindaco – e il Carnevale serve anche a questo: a rilanciare l’entusiasmo delle persone e a creare le condizioni perché possano tornare a esserci gli investimenti di cui questa città ha bisogno”. Sul palco di piazza Ferretto si sono poi presentati gli atleti dell’associazione sportiva Spes di Mestre, Filippo Castellaro, Nicolò Mazzocato e Stefano Patron, e le dodici Marie del Carnevale che, guidate da Maria Grazia Bortolato, hanno sfilato insieme al corteo.

    Ma la mattinata del Mestre Carnival Street Show, come è stato ribattezzato il programma di spettacoli in terraferma, non è stata caratterizzata solo dal Volo dell’Asino: la giornata si è aperta con la “Corri X in maschera”, la corsa corsa-camminata a passo libero e aperta a tutti con tre percorsi adatti anche a famiglie e bambini: 1.8, 5.3 e 10.6 chilometri. Ognuno ha potuto scegliere quello che preferiva: l’importante era correre o camminare indossando maschere, parrucche e costumi colorati. A partire dalle 11 poi ha preso il via l’animazione circense con divertenti parate per le vie del centro. Musicisti, acrobati, attori, performer hanno dato vita ad una animazione colorata, divertente ed originale nei principali luoghi della città e alle 11.30 si è svolto lo spettacolo Ice Carnival Show sulla pista di pattinaggio con gli artisti di Ghiaccio Spettacolo.

    CONDIVIDI

    LASCIA UN COMMENTO

    Please enter your comment!
    Please enter your name here