Home Notizie Articoli di Cronaca Violenza sulle donne: A Musile apre lo sportello di ascolto

Violenza sulle donne: A Musile apre lo sportello di ascolto

307
0
Violenza sulle donne

Violenza sulle donne: lo sportello avrà sede al piano terra del Municipio. L’assessore Francesca Simiele: “Vicini alle donne in difficoltà”

Un punto di riferimento per tutte le donne vittime di violenza di genere, in un momento difficile come quello dei giorni nostri. Martedì 7 marzo apre ufficialmente a Musile di Piave lo Sportello di Ascolto, un servizio svolto in collaborazione con il Centro Antiviolenza La Magnolia e ospitato al primo piano del Municipio, nell’area dedicata ai servizi sociali. Si tratta di uno strumento pensato per tutelare le donne in difficoltà attraverso una consulenza psicologica e legale totalmente gratuita.

«Abbiamo fortemente voluto l’apertura di questo Sportello», spiega l’assessore alle politiche sociali, Francesca Simiele, «e riteniamo che lo stesso possa essere utile a tutte quelle donne che purtroppo vivono questo disagio difficile da affrontare e che molte volte tendono a nascondere, per paura o per vergogna. Stiamo parlando di qualsiasi manifestazione di violenza: da quella psicologica a quella verbale, ma anche fisica. L’intento è quello di fornire una consulenza specifica per far comprendere da un lato la natura del problema e dall’altro il fatto che affrontandolo si può dare la giusta ridefinizione del proprio percorso di vita. Il punto d’ascolto -conclude l’assessore Simiele- si rivolge non solo ai soggetti deboli ma anche a quanti vengono a conoscenza di determinati episodi che molte volte coinvolgono anche minori».

Il servizio verrà garantito ogni primo martedì del mese dalle 9 alle 11 e su appuntamento per le emergenze. Lo Sportello vanterà anche la collaborazione delle assistenti sociali, in sinergia con la polizia locale a fianco dell’associazione.

Soddisfatto anche il sindaco, Silvia Susanna. «In questo primo anno di mandato», spiega il primo cittadino, «abbiamo raggiunto un altro risultato che faceva parte degli obiettivi che ci eravamo prefissati in campagna elettorale. L’attenzione rivolta verso la famiglia non riguarda solo il semplice sostegno economico in caso di difficoltà ma anche la possibilità di affrontare problematiche come queste, che necessitano di un interventospecializzato e professionale. Un ringraziamento doveroso -conclude Susanna- al Centro Antiviolenza La Magnolia per l’aiuto e la disponibilità nella condivisione degli obiettivi».

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here