Home Notizie Articoli di Economia e società Venezia e Crognaleto diventano “Sorelle del Gusto”

Venezia e Crognaleto diventano “Sorelle del Gusto”

593
Venezia

Venezia: l’Associazione Albergatori apre le porte agli studenti dell’Istituto alberghiero Di Poppa Rozzi di Teramo per stage

L’Associazione Veneziana Albergatori spalanca le porte dei 400 hotel associati (a Venezia e in Terraferma) agli studenti dell’Istituto Alberghiero “Di Poppa-Rozzi” di Teramo e sigla un gemellaggio nel segno della cultura gastronomica per promuovere le eccellenze del comprensorio del Gran Sasso a Venezia. Sulla scia dello storico legame tra la Repubblica di Senarica e la Serenissima nasce il progetto “Il Gran Sasso e la Laguna, Crognaleto e Venezia Sorelle del Gusto”, che coinvolge, in attività di alternanza scuola-lavoro nel circuito alberghiero veneziano, gli studenti dell’Istituto Alberghiero “Di Poppa” di Teramo.

Oggi all’Hotel Graspo de Ua è stato firmato il protocollo d’intesa che lega le due città. Erano presenti: Paola Mar, Assessore al Turismo Comune di Venezia, Claudio Scarpa, Direttore Associazione Veneziana Albergatori, Giuseppe D’Alonzo, Sindaco del Comune di Crognaleto, Caterina Provvisiero, Dirigente scolastica dell’Istituto “Di Poppa-Rozzi, Franco Iachetti, Presidente del Consorzio BIM.

«La firma di questo protocollo d’intesa – ha spiegato il Direttore dell’Associazione Veneziana Albergatori, Claudio Scarpa – con l’Istituto Alberghiero “Di Poppa” di Teramo e il Comune di Crognaleto consente alle imprese associate all’Ava di realizzare un’azione di orientamento nel mercato del lavoro, indispensabile per formare le professionalità dei giovani. Con questa intesa l’Ava – continua Scarpa -, apre le porte agli hotel di Venezia e dell’entroterra agli studenti degli istituti scolastici in varie regioni d’Italia per presentare il settore e le opportunità che esso offre».

«Obiettivo principale del progetto, che s’inserisce nel contesto di una più ampia collaborazione tra il Comune di Crognaleto e la Città di Venezia – spiega il sindaco di Crognaleto, Giuseppe D’Alonzo – è la promozione in ambito extraregionale delle tipicità del territorio teramano, in particolare dell’entroterra, e l’incentivazione delle attività turistiche e di stage formativi che possano favorire l’acquisizione di maggiori competenze dei giovani nel campo della gestione delle attività ricettive. Con questo gemellaggio puntiamo sulla promozione congiunta dell’enogastronomia, del turismo e del territorio attraverso il connubio tra la città di Venezia e parte dell’Abruzzo rurale. L’evento è stato patrocinato dal Consiglio regionale d’Abruzzo, la Provincia di Teramo, l’Università degli studi di Teramo per la rappresentanza istituzionale dell’intero Abruzzo ed è stato possibile grazie al fattivo contributo dato dal Consorzio Bim che ha condiviso l’idea progettuale fin dall’inizio».

«Altro punto di forza del progetto – sottolinea la dirigente scolastica dell’Istituto “Di Poppa-Rozzi”, Caterina Provvisiero -, che vede coinvolti in prima linea personale e studenti dell’alberghiero, è l’alternanza scuola-lavoro, grazie al protocollo d’intesa con l’AVA, l’Associazione Veneziana Albergatori, che darà la possibilità ai nostri ragazzi di intraprendere specifici percorsi formativi all’interno del circuito alberghiero veneziano».

«Il Consorzio Bim supporta questa iniziativa – evidenzia il presidente del Consorzio, Franco Iachetti -, che ha il pregio di portare oltre i confini regionali le eccellenze del nostro entroterra e della vasta area protetta, attraverso un’intelligente operazione di marketing territoriale coniugata allo sviluppo di competenze altamente specializzate nel settore dell’accoglienza alberghiera, e potrà rappresentare un concreto sbocco lavorativo per i nostri giovani».

Il Ca’ Sagredo Hotel ospiterà il Workshop promozionale dei prodotti tipici del comprensorio del Gran Sasso, con la partecipazione dei produttori teramani di olio, vino,
tartufi, salumi e formaggi (le aziende: Montecchia, Fracassa, L’Alpino, La Tacchinella, Di Domenicantonio, La Loggia Antica, Tassoni Tartufi, Dal Colle, Castel Castagna, Masciarelli, Nicodemi, Biagi, Cioti), operatori del settore alberghiero, imprenditori e buyer del settore agroalimentare. Concluderà la fitta giornata di incontri una degustazione di eccellenze locali preparate dagli studenti dell’Istituto Alberghiero di “Poppa-Rozzi” ospitata nella Sala della Musica dell’Hotel Ca’ Sagredo, sullo sfondo degli affreschi realizzati da Gaspare Diziani e con l’esibizione degli studenti del Liceo Musicale Braga.

Il progetto “il Gran Sasso e la Laguna”, patrocinato da Consorzio Bim, Provincia di Teramo, Regione Abruzzo, Città di Venezia, Università di Teramo e Parco Nazionale Gran Sasso-Monti della Laga, parte da lontano: dalla storica alleanza tra la Repubblica di Senarica (frazione di Crognaleto), autoproclamatasi indipendente intorno alla metà del XIV secolo, e la Serenissima. Da qui l’intuizione dell’Amministrazione comunale di consolidare i rapporti con la Città di Venezia, alla quale sarà intitolata la nuova piazza del paese, di recente ristrutturata con i fondi del progetto ministeriale “6000 Campanili”.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here