Home Video Gallery Servizi Economia e società Vasco Boatto: agricoltura, investimenti e contromisure

Vasco Boatto: agricoltura, investimenti e contromisure

392

Vasco Boatto ha denunciato come il Veneto in tutti questi anni ha più perso che guadagnato dalla Politica Agricola Comunitaria, che ha favorito maggiormente le agricolture del Nord Europa.

Giorni importanti per l’agricoltura veneta: è in via di definizione il piano finanziario pluriennale che avrà effetti per il periodo 2021-2028. Saranno anni strategici di grande competizione a livello mondiale con il ricorso alla tecnologia, alla genetica e all’agricoltura di precisione. Ne abbiamo parlato con Vasco Boatto, docente di economia agraria dell’Università di Padova.

Conviene o non conviene investire in agricoltura? Prova del nove è il valore della produzione per ettaro o per singolo allevamento: quasi raddoppiato, sostengono gli economisti dell’Agenzia veneta per l’innovazione nel settore primario, il valore prodotto da un ettaro di vite, che supera gli 11.000 euro, in forte crescita anche quello delle orticole (da poco meno di 38 mila a oltre 43 mila euro/ettaro), cereali (+35%) e frutticole (+24%). Per quanto riguarda la zootecnia, triplicato il valore prodotto per singolo allevamento di vacche da latte, quasi raddoppiato quello suinicolo, +83% per l’allevamento avicolo. Ciò significa che nonostante il calo di superficie e di aziende, quelle rimaste riescono ad impiegare in maniera più efficiente ed efficace i fattori produttivi e ad aumentare la produttività aziendale.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here