Ha ucciso l’impiegata e poi è andato a giocare alle slot machine

Ha ucciso l’impiegata e poi è andato a giocare alle slot machine

322
0

Milano: Il killer dell’impiegata ha confessato: “Ero fatto di droga, l’ho massacrata a bottigliate” e poi è andato a giocare alle slot machine

La rubrica di oggi, è intitolata Nostri Mostri, in riferimento alle droghe e al gioco d’azzardo, che sono i mostri di oggi, cui ci scontriamo nella quotidianità. Fortunatamente le droghe essendo illegali sono poco reperibile, a differenza delle macchinette d’azzardo che sono reperibili ovunque, anche in un semplice bar sotto casa. Si parlerà anche dei casi di omicidio svolti sotto effetto di droghe pesanti e sintetiche.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO