Home Video Gallery La mobilità veneziana Come si può razionalizzare il trasporto pubblico della Città Metropolitana?

Come si può razionalizzare il trasporto pubblico della Città Metropolitana?

516

Razionalizzare il trasporto pubblico: l’Ing. Giovanni Seno, Direttore Generale di AVM, ci spiega come sarebbe possibile farlo.


L’Ing. Giovanni Seno, Direttore Generale di AVM, ci spiega come si potrebbe razionalizzare il trasporto pubblico per ridurre i costi di gestione. Innanzitutto, fa notare Seno, bisogna porre sempre al centro di qualsiasi ragionamento il cittadino. Non si può, infatti, dimenticare che le linee automobilistiche di Avm trasportano al giorno circa 60 mila persone, a cui si aggiungono le 41 mila che utilizzano il tram. Ogni mattina Actv, inoltre, porta 35 mila persone a Piazzale Roma, che sono pendolari per lavoro o per studio. Quando si fa una razionalizzazione, spiega l’Ing. Seno, bisogna studiare i punti di partenza e di destinazione di questa enorme massa di persone, ma bisogna lavorare in squadra anche con le altre aziende di trasporti e con Ferrovie dello Stato per raggiungere un obiettivo concreto. Questo è stato l’ostacolo maggiore: quando nel passato sono state sperimentate opzioni di sinergia con altre aziende di trasporti la prima preoccupazione è stata chi comanda e come fare la governance nella nuova società. Ora non è più possibile ragionare così: se si continua a gestire il trasporto locale come una gigantesca macchina di creazione del consenso politico e non come una macchina che deve erogare servizi al territorio non si cambierà mai la situazione attuale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here