Home Notizie Articoli di Cronaca San Donà di Piave, denunciate due persone per furto in abitazione

San Donà di Piave, denunciate due persone per furto in abitazione

1304
furto in abitazione

Aumentano le denunce ai danni degli autori di reati contro il patrimonio da parte dei Carabinieri della Compagnia di San Dona’ di Piave, che negli ultimi giorni hanno denunciato 2 persone per furto in abitazione e per furto aggravato.
Il giorno 23 ottobre, a conclusione delle attività investigative avviate dalla Stazione di San Dona’ di Piave, veniva deferito in stato di libertà F.H., classe 1972, italiano pregiudicato già sottoposto alla misura della presentazione presso la polizia giudiziaria per vari precedenti di furti con strappo e aggravati. Il soggetto è ritenuto responsabile di un furto in abitazione avvenuto nella stessa mattinata. La refurtiva, del valore di circa 200 euro, consisteva prevalentemente in gioielli in oro e argento.
Il giorno precedente, invece, i Carabinieri del dipendente Nucleo Operativo e Radiomobile hanno deferito in stato di libertà G.G. classe 1981, italiano pregiudicato che era stato sorpreso dai dipendenti dell’esercizio commerciale “OVS”, ubicato all’interno del centro commerciale “PIAVE”, mentre si allontanava dopo aver asportato un maglione del valore di circa 40 euro, rimuovendo con un coltellino le relative placche antitaccheggio. Refurtiva restituita.
E’ ancora in corso di identificazione invece l’autore di un danneggiamento avvenuto nei pressi dell’esercizio commerciale cinese Ni Hao, sito in via Calvecchia 26 la sera del 22 ottobre. In particolare, una persona, dopo essere entrata all’interno del negozio, ha appiccato, senza alcun motivo apparente, il fuoco per mezzo di un accendino ad alcuni tendaggi in esposizione, allontanandosi subito dopo a piedi. Le fiamme, domate dagli stessi dipendenti del negozio, hanno interessato una decina di confezioni di tende per la casa i cui danni sono coperti da assicurazione. Le immagini delle telecamere di videosorveglianza interna al negozio sono al vaglio degli investigatori della Stazione di San Dona’ di Piave. I militari ritengono che le fiamme sono state appiccate per costituire un diversivo e quindi tentare di rubare all’interno delle casse del negozio, tentativo comunque non andato a buon fine.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here