Home Notizie Articoli di Cultura e Spettacolo Sabato è il giorno del Banco Farmaceutico

Sabato è il giorno del Banco Farmaceutico

262
0
Sabato ricordatevi di passare in farmacia per dare una mano a chi ne ha davvero bisogno.

Sabato andate a donare, se potete, una medicina a chi ne ha bisogno in una delle 401 farmacie del Veneto che aderiscono al Banco Farmaceutico.

Torna sabato la Giornata di Raccolta del Farmaco organizzata da ormai 17 anni dal Banco Farmaceutico Fondazione Onlus, che l’anno scorso ha messo insieme, nel Veneto, 31.667 confezioni di farmaci grazie alle quali sono state aiutate 44.121 persone.

Ognuno potrà dare il proprio contributo nelle 401 farmacie venete che hanno aderito all’iniziativa e saranno aperte per tutta la giornata di sabato 11 febbraio. “Non siamo certo una Regione che non è in grado di dare le medicine alla sua gente – ha detto il presidente Zaia, alla presentazione dell’evento – ma sosteniamo con forza questa iniziativa anche per il suo valore sociale e solidaristico e per l’incitamento a donare, che peraltro fa parte del DNA dei veneti”.

Le medicine raccolte saranno consegnate a 138 Enti caritativi presenti in regione, che i responsabili del Banco hanno contattato in precedenza per conoscere le esigenze specifiche delle persone assistite, il cui stato di indigenza non consente di acquistare nemmeno un medicinale da banco (quelli non “passati” dal Servizio Sanitario Nazionale) del costo di pochi euro.

La distribuzione sarà fatta su base provinciale: tutti i farmaci raccolti in una determinata provincia andranno infatti ad aiutare persone meno abbienti di quella stessa provincia. L’anno scorso, gli Enti assistenziali avevano chiesto 74.604 confezioni di medicinali, ed era stato possibile raccoglierne 31.667, pari al 41,2%, quest’anno si punta a fare ancora meglio.

A livello nazionale invece, nella giornata del 13 febbraio 2016, sono stati raccolti 353.851 farmaci, per un controvalore di circa 2 milioni di euro,a beneficio di oltre 557 mila assistiti. In tre anni, spiega un comunicato, “la richiesta di farmaci da parte degli enti convenzionati con Banco Farmaceutico è salita del 16%, a fronte del costante aumento degli indigenti assistiti: gli utenti complessivi, inoltre, sono cresciuti nel 2016 del 37,4%”.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here