Home Love in Venice Redentore 2017: l’impegno della Protezione civile comunale

    Redentore 2017: l’impegno della Protezione civile comunale

    522
    0
    Redentore 2017

    Redentore 2017: impegnati 80 volontari della Protezione Civile in occasione della “Notte famosissima” tra il 15 e il 16 luglio

    Saranno circa 80 i volontari della Protezione civile comunale e delle associazioni di Burano e Lido impegnati in occasione della Festa del Redentore 2017 tra il 15 e il 16 luglio. Più della metà (45 volontari), in collaborazione con la Polizia Locale, presidieranno alcune aree “a terra” (area Marciana, Riva degli Schiavoni, Ponte Votivo e Accademia), per contribuire a garantire l’ordinato svolgimento della manifestazione e prevenire l’insorgere di possibili situazioni di rischio, coadiuvare nella regolazione dei flussi pedonali e fornire informazioni agli spettatori e alla cittadinanza.

    In Bacino San Marco e Canale della Giudecca saranno presenti inoltre 6 imbarcazioni con i relativi equipaggi, che collaboreranno con le Forze dell’Ordine e gli altri Enti e strutture presenti per far rispettare le distanze di sicurezza dall’area dei pontoni e dei fuochi, i corridoi di sicurezza e per dislocare i vari natanti nelle zone a loro riservate; due delle imbarcazioni saranno inoltre dotate di motopompe per lo svuotamento di sentine di eventuali imbarcazioni in difficoltà.

    Altri volontari, specializzati nell’antincendio boschivo, svolgeranno funzione di vigilanza nelle aree di spiaggia del Lido e di Pellestrina, in particolare nelle pinete agli Alberoni e a Ca’ Roman.

    Per coordinare le squadre in attività e rapportarsi con gli altri enti presenti, presteranno servizio 8 funzionari dell’ufficio comunale di Protezione civile, nella sala operativa di via Lussingrande a Mestre e nel Posto di comando avanzato a bordo della motovedetta della Capitaneria di Porto ormeggiata in Riva degli Schiavoni.

    A supportare i volontari del Comune di Venezia, quest’anno saranno presenti anche una quindicina di altri operatori tra volontari di Protezione civile di altri Comuni (Dolo, Fiesso d’Artico e Spinea) e volontari dell’Associazione Nazionale Carabinieri.

    CONDIVIDI

    LASCIA UN COMMENTO

    Please enter your comment!
    Please enter your name here